Carrello 0
AZIENDE

Hörmann, personalizzazione e cura del dettaglio

Commenti 2339

Commenti 2339
10/05/2012 - In questa radicale ristrutturazione, la sapiente declinazione della nuova immagine architettonica si è spinta con coerenza fino al disegno del particolare, interessando anche il rivestimento esterno del portone sezionale Hörmann.

L'originaria villa Longo era una residenza unifamiliare costruita negli anni '60, situata a San Vendemiano (Treviso), una tipica abitazione della pianura veneta con il piano terreno dedicato agli spazi di servizio (garage, lavanderia, etc.) e un appartamento al primo piano, accessibile dalla scala esterna. Recentemente l'edificio è stato profondamente ristrutturato, coniugando la razionalità nell'assetto distributivo dei nuovi spazi con un'immagine caratterizzata dall'impiego di materiali naturali.

I lavori, completati alla fine del 2011, hanno interessato principalmente la realizzazione del cappotto termico esterno, la riqualificazione degli ambienti interni anche sotto il profilo impiantistico e la costruzione dell'ampliamento. Autori dell'intervento sono l'architetto Enrico Mazzer e la designer portoghese Monica Fernandes, che condividono l'esperienza professionale dello studio Treedesign di Conegliano.

“Abbiamo creato un ambiente domestico a misura delle esigenze del committente, che ha voluto rinnovare l'abitazione di famiglia adattandola alle modalità della vita domestica contemporanea” spiega il progettista. “Anche grazie alle falde poco spioventi, il nuovo edificio si caratterizza per l'accentuata orizzontalità della composizione, ulteriormente rafforzata dalla zoccolatura in pietra e dal rivestimento in doghe di legno che avvolgono i fronti esterni del piano terreno. Utilizzando appieno l'intera volumetria disponibile è stato realizzato anche un generoso terrazzo e un volume di nuova addizione, dalla pianta a L e dotato di tetto piano, unito al fabbricato ristrutturato, e una pompeiana che qualifica una parte della corte.”

L'insieme offre una nuova chiave di lettura del potenziale latente nel recupero del patrimonio edilizio del secondo dopoguerra.

“Ormai gli spazi disponibili per le nuove edificazioni sono sempre minori ed è giusto, a mio avviso, intervenire sull'esistente allo scopo di preservare la residua naturalità del territorio. In questa prospettiva gli interventi di recupero costituiscono un'interessantissima occasione per migliorare la qualità dell'architettura dell'edilizia residenziale diffusa che, soprattutto nel Triveneto, è considerata il luogo del focolare domestico ed è oggetto di cure e attenzioni notevoli da parte dei proprietari. Quando possibile - e quando è conveniente - cerco sempre di utilizzare materiali naturali come il legno, la pietra e l'intonaco di calce i quali, oltre alla loro intrinseca bellezza, restituiscono anche una maggiore salubrità agli edifici.”

Pietra e legno caratterizzano l'aspetto delle facciate.

“Il legno è un materiale resistente e versatile, caldo e leggero, adattissimo ad esempio per le sopraelevazioni. In questo caso, d'intesa con il proprietario, è stato impiegato a fianco del porfido per marcare il basamento dell'edificio. Questa scelta ha posto il problema di uniformare l'immagine di porte, finestre e del portone sezionale del box, prodotto da Hörmann.

Assieme all'impresa Zaia Serramenti, che da anni opera nel settore realizzando interventi di elevata qualità con cura artigiana, abbiamo individuato la migliore soluzione per rivestire il portone, adattando la maglia geometrica delle doghe al meccanismo di scorrimento del portone, superando anche gli stessi limiti consigliati dalla casa madre. Siamo perciò riusciti a ridurre da 25 mm a soli 5 mm la distanza fra le doghe, ottenendo un disegno personalizzato in linea con le esigenze generali dell'estetica del progetto.”
I lavori hanno interessato anche il miglioramento delle prestazioni energetiche dell'edificio.

“Oggi non è più ragionevole concepire un qualsiasi intervento edilizio senza prendere in considerazione le centralità degli aspetti energetici ed ecologici del costruire. Abbiamo rivestito le murature esistenti, realizzate in blocchi di cemento, con uno spesso cappotto di polistirene.

Per la costruzione dell'ampliamento sono stati utilizzati blocchi di cemento cellulare per le pareti e una struttura in legno isolata con fibra di legno a diversa densità per la copertura. Si tratta di materiali che assicurano elevate prestazioni termoacustiche, traspirabilità delle murature, ecosostenibilità e facilità di posa in opera.

Gli impianti sono stati completamente rinnovati installando pannelli solari termici e una caldaia a condensazione con accumulo, al servizio dei nuovi pavimenti radianti. Grazie a questo insieme di opere l'edificio ha ottenuto una certificazione energetica in classe B. Se avessimo utilizzato altri sistemi impiantistici più sostenibili, quali pompe di calore e sistema di ventilazione con recupero termico, avremmo potuto raggiungere anche la classe A, grazie anche alle prestazioni termoisolanti dei serramenti installati – i componenti d'involucro che disperdono più energia - che sono di assoluto livello comprese quelle offerte dal portone sezionale Hörmann.”

BOX, il portone integrato alla facciata
Il portone sezionale installato presso villa Longo è un modello Hörmann ALR 40N con rivestimento personalizzato esterno in doghe di abete lamellare impregnato, che risulta complanare rispetto al manto esterno. Nella scelta del colore si è optato per una tonalità di grigio in grado di porre in maggior risalto la luminosità dell’intera struttura, che presenta sul fianco anche un portoncino blindato rifinito nelle tonalità dell'acciaio cor-ten.

Il portone (dimensioni: altezza 2.000 mm per 2.300 mm di larghezza) è dotato di sistema di controllo telecomandato, risulta praticamente invisibile e, in movimento, le doghe ne rispettano perfettamente la geometria. Il modello ALR40N è a tutti gli effetti un prodotto per applicazioni industriali che si è prestato in maniera ottimale alla personalizzazione ricercata dal progettista, studiata con il fornitore e installatore Zaia Serramenti.

H�MANN ITALIA su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui