Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
AZIENDE

Riqualificazione acustica di un appartamento a Milano con Isolmant

Commenti 5325
02/05/2012 - Un appartamento situato in un’area cittadina densamente abitata, particolarmente esposta ai rumori prodotti dal traffico automobilistico. Trasformato in un ambiente accogliente e acusticamente confortevole grazie a un accurato intervento di riqualificazione basato sulle soluzioni della gamma Isolmant, a partire dalle nuove lastre IsolGypsum per l’isolamento perimetrale dall’interno delle pareti.

Ambienti ampi, ben arredati, con ottime rifiniture. E spesso rumorosi, molto rumorosi, sia per l’inevitabile inquinamento acustico delle aree urbane, che per la presenza di altri ambienti abitati confinanti. Aspetti, questi, che rischiano di pregiudicarne il comfort e la vivibilità, e che vanno perciò trattati con le giuste soluzioni.

Come nell’intervento protagonista di queste pagine, la ristrutturazione di un’abitazione privata situata in un contesto cittadino caratterizzato da un intenso traffico automobilistico, e con caratteristiche tali da rendere il rumore un concreto elemento di possibile disagio. Situazione brillantemente risolta grazie alle soluzioni per l’isolamento acustico e termico di Isolmant, utilizzate per riqualificare interamente l’involucro abitativo dall’interno.

Gli obiettivi del progetto
Oggetto dell’intervento è la completa ristrutturazione di un appartamento della superficie di circa 120 m2, situato al primo piano di una palazzina risalente all’inizio degli anni Cinquanta. Le caratteristiche costruttive dell’immobile, completamente privo di isolamenti come tipico dell’epoca di costruzione, la disposizione, affacciata su tre lati di cui due fronte strada, la sua collocazione in un contesto cittadino densamente abitato e la presenza di unità abitative confinanti richiedevano, per assicurare un adeguato comfort abitativo, interventi in grado di assicurare un adeguato livello di abbattimento acustico sia dei rumori provenienti dall’esterno, particolarmente invasivi, sia di quelli prodotti dagli appartamenti confinanti, chiaramente percepibili dato il basso spessore e i materiali costitutivi delle pareti divisorie. Al tempo stesso risultava evidente la necessità di migliorare le performance termiche degli ambienti tramite una serie di interventi sia sulla struttura che sulle relative chiusure.

«Le aspettative del committente, un avvocato di Milano - racconta l’Arch. Massimo Cattaneo, progettista e direttore dei lavori -, erano sotto questo profilo particolarmente elevate, e richiedevano perciò una analisi approfondita dello stato di fatto prima di decidere la strategia di intervento più adatta. Abbiamo perciò effettuato una serie di rilievi e analisi termiche e acustiche della situazione esistente per individuare i punti deboli della struttura e decidere di conseguenza la metodologia di intervento più adatta. Definiti in questo modo gli obiettivi da raggiungere, abbiamo deciso di rivolgerci a Tecnasfalti-Isolmant che, per la completezza e l’efficacia delle soluzioni per l’isolamento termico e acustico presenti nel suo catalogo e i servizi di supporto offerti, ci offriva le migliori garanzie circa i risultati finali dell’intervento».

Tre, in particolare, le soluzioni protagoniste di questo cantiere: i prodotti della gamma IsolGypsum per la realizzazione di coibentazioni termoacustiche a parete, la linea di isolanti acustici a pavimento IsolTILE e i pannelli isolanti termoacustici per intercapedini Isolmant Perfetto RB utilizzati a soffitto.

Le soluzioni scelte
Per risolvere le problematiche sopra evidenziate, il progetto ha innanzitutto previsto il completo isolamento sia delle pareti perimetrali dell’abitazione che delle partizioni fra quest’ultima, le altre unita abitative presenti al piano e il vano scala. A questo scopo il progettista ha deciso di utilizzare, all’interno della nuova gamma Isolmant Isolgypsum, la versione Isolgypsum Gomma XL, prodotto composto da una lastra di gesso rivestito dello spessore di 12,5 mm accoppiata a uno strato di gomma di densità 14 kg/m2 in spessore 20 mm.

Soluzione studiata per il risanamento acustico di divisori verticali, IsolGypsum Gomma XL garantisce, grazie alla sua elevata massa superficiale, un incremento del potere fonoisolante della struttura; proposto in lastre di grande formato da 1,2x2 m, il prodotto consente di isolare superfici anche di apprezzabile estensione in tempi molto rapidi e con sfridi contenuti grazie alle sue particolari dimensioni e alla notevole velocità delle operazioni di posa.

Per il trattamento dei rumori da calpestio la scelta del progettista  è invece caduta su IsolTILE, isolante in polipropilene ad alta densità accoppiato su entrambi i lati a Fibtec XP1 (geotessile tecnico in polipropilene) appositamente studiato per il risanamento acustico dei pavimenti esistenti. Impiegato nella ristrutturazione dei rivestimenti ceramici a pavimento, IsolTILE garantisce il miglioramento acustico del livello di calpestio sia nel caso di sostituzione della pavimentazione ceramica, sia nel caso di posa sul pavimento esistente; adatto anche nella realizzazione di nuovi solai consente, in abbinamento ad un pavimento galleggiante di ottenere ottimi risultati (ΔLw = 9/12 dB) in termini di isolamento acustico al calpestio, anche nelle situazioni più complicate. 

La necessità di provvedere all’isolamento in intercapedine delle controsoffittature ha invece indotto il progettista a ricorrere a Isolmant Perfetto RB, pannello di IsolFibtec PFT (fibra in tessile tecnico a densità crescente lungo lo spessore, dalle elevate prestazioni termiche e fonoassorbenti) abbinato ad uno strato di gomma di densità superficiale pari a 4 kg/m2 circa, qui impiegato nello spessore da 30 mm. Inserito in contropareti o controsoffitti in cartongesso e pareti leggere in cartongesso su orditura metallica, il prodotto garantisce un potere fonoisolante Rw=56 dB e valori di conducibilità termica λ=0,035 W/mK.

La riqualificazione dell’involucro
Per la collocazione in opera delle lastre IsolGypsum Gomma XL l’impresa esecutrice ha innanzitutto provveduto alla posa di una striscia di Isolmant Fascia Tagliamuro IsolGypsum direttamente sul massetto di pavimentazione in modo da desolidarizzare le lastre stesse dal solaio, al fine di evitare il fenomeno di connessione rigida fra i diversi piani del fabbricato.

Una volta tagliate le lastre nella misura desiderata, ricavando al loro interno le forometrie necessarie per la posa degli impianti, si è quindi proceduto al loro fissaggio a parete; in questo specifico caso, oltre all’ancoraggio meccanico delle stesse mediante viti a tassello, dato il loro non trascurabile peso per metro quadro  l’impresa ha anche scelto di utilizzare un sottile strato di colla a base gesso in modo da garantire una ancor più efficace tenuta. Le giunzioni fra le lastre sono state quindi sigillate mediante nastro microforato e rifinite a stucco.

Come accennato, l’intervento ha previsto un accurato trattamento acustico anche di pavimenti e soffitti, per i quali sono stati utilizzati appositi prodotti anticalpestio e per il fono isolamento in intercapedine.

Per l’isolamento della nuova pavimentazione, in particolare, è stato utilizzato IsolTILE, isolante in polipropilene ad alta densità accoppiato su entrambi i lati a Fibtec XP1 (geotessile tecnico in polipropilene) appositamente studiato per il risanamento acustico dei pavimenti posati a colla. Dopo la stesa di un primo strato di adesione con una spatola dentata fine e la sua desolidarizzazione con Isolmant Fascia TagliaBattiscopa, applicata lungo il perimetro degli ambienti, l’impresa ha proceduto al’applicazione di IsolTILE, esercitando una adeguata pressione con un apposito rullo in modo da garantirne la perfetta adesione. I teli sono stati quindi sigillati reciprocamente con l’apposita Fascia IsolTILE per assicurare la continuità dello strato isolante.

Per il fono isolamento dei controsoffitti, realizzati in cartongesso convenzionale, è stato invece utilizzato Isolmant Perfetto RB, pannello di IsolFibtec PFT abbinato ad uno strato di gomma di densità superficiale pari a 4 kg/m2 circa, inserito all’interno di una controsoffittatura in gesso rivestito. L’orditura metallica dei controsoffitti è stata innanzitutto desolidarizzata mediante l’applicazione di Isolmant Nastro Orditura Cartongesso lungo tutto il profilo a contatto con le strutture verticali e orizzontali dell’edificio; uguale trattamento è stato applicato ai profili verticali, in modo da  evitare il contatto diretto della struttura metallica con le lastre in gesso rivestito.

All’interno dell’intercapedine così creata è stato quindi inserito l’isolante, qui impiegato nello spessore da 30 mm in modo da garantire un adeguato riempimento della stessa; l’impresa ha poi proceduto all’applicazione delle lastre di chiusura in gesso rivestito, sigillando e stuccando le giunture tra lastra e lastra così come tutto il profilo della parete.

I risultati dell’intervento
Il miglioramento delle prestazioni acustiche dell’immobile ottenuto grazie a IsolGypsum Gomma XL, insieme al trattamento delle pavimentazioni con il tappetino isolante in polipropilene ad alta densità Isolmant IsolTILE e dei controsoffitti con il pannello in fibra tessile e gomma Isolmant Perfetto RB, è risultato decisamente elevato.

Anche nelle ore di massimo traffico gli ambienti risultano ora perfettamente silenziosi e confortevoli, ed efficacemente isolati anche dai rumori provenienti dalle abitazioni confinanti. «L’esperienza con i prodotti della gamma Isolmant -  sottolinea l’Arch. Massimo Cattaneo -, è stata decisamente positiva sotto ogni profilo, a partire dal puntuale supporto che abbiamo ricevuto in fase di progetto per arrivare alle eccellenti performance in opera. Anche dal punto di vista dell’impresa la scelta delle soluzioni Isolmant si è rivelata decisamente felice. La posa dei prodotti si è rivelata molto semplice e particolarmente rapida, anche grazie a una documentazione di supporto chiara e dettagliata».

L’intervento qui esaminato è l’ennesima referenza che evidenzia non solo la qualità delle soluzioni tecniche proposte, ma anche l’eccellente servizio di consulenza offerto da Tecnasfalti-Isolmant a tecnici, imprese e applicatori al fine di individuare le più efficaci risposte alle esigenze progettuali e costruttive dell’edilizia moderna.

Isolgypsum, il cartongesso diventa isolante IsolGypsum è una gamma completa di lastre in cartongesso, accoppiate con isolante, che fa parte della Linea Risanamento di Tecnasfalti-Isolmant. Le lastre IsolGypsum sono un prodotto studiato per il risanamento acustico dei divisori verticali, e contribuiscono efficacemente anche al miglioramento delle prestazioni termiche del divisorio stesso. Oltre alle rilevate specificità tecniche, la praticità del cartongesso permette interventi veloci e puliti, semplificando le fasi della posa in opera e permettendo di ottenere importanti risultati nell’abbattimento del rumore con ingombri ridottissimi.

La gamma delle lastre IsolGypsum, che si applicano mediante colla o tasselli, posizionando il lato con l’isolante in aderenza alla parete, si compone di quattro differenti versioni che, a loro volta, possono vedere la lastra in cartongesso accoppiata a materiale diversi e in differenti formati e tipologie: IsolGypsum PE (Polietilene); IsolGypsum Fibra; IsolGypsum Gomma; IsolGypsum Gomma. Completano la gamma gli Accessori IsolGypsum - la Fascia Tagliamuro IsolGypsum, la Colla Base Gesso, lo Stucco Giunti Rasante, il Coprigiunti, il Nastro Separatore – soluzioni pronte da utilizzare per una posa del sistema a regola d’arte.

Isolmant - TECNASFALTI su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui