Carrello 0
NORMATIVA

A Trento ok al nuovo Regolamento sugli appalti

di Paola Mammarella

Dalla Giunta provinciale via libera alla norma che prevede controlli sui tempi di realizzazione delle opere

Vedi Aggiornamento del 03/09/2015
10/05/2012 – A Trento via libera al regolamento sugli appalti. Martedì scorso la Giunta Provinciale ha approvato il testo che attua legge provinciale sui lavori pubblici.
 
Secondo quanto si apprende da fonti di stampa, il nuovo regolamento pone un controllo sui tempi di realizzazione delle opere pubbliche, prevedendo che il responsabile di progetto faccia delle verifiche sulle fasi dei lavori.
 
I progetti devono essere realizzati dando spazio all’utilizzo di risorse e materiali rinnovabili e provenienti dalla filiera del riciclato, alle migliori soluzioni architettoniche, alla massima manutenibilità, al miglioramento del rendimento energetico. Alla durabilità dei materiali e sostituibilità degli elementi, ma anche a facili controlli delle prestazioni dell’intervento nel tempo.
 
Nel progetto esecutivo deve essere contenuta l’analisi del rischio geologico, in modo da individuare tutte le variabili cui si può andare incontro nella fase di realizzazione.
 
Per l’affidamento degli incarichi professionali, l’Amministrazione effettua il controllo concorrenziale di almeno sette soggetti idonei. È inoltre prevista la formazione di un elenco telematico di imprese, suddiviso per categorie di lavorazioni, a cui è consentito accesso libero e diretto da parte del responsabile del procedimento.
 
Come criterio di valutazione è assunto quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
 
Per garantire la sicurezza è previsto che l’appaltatore e il concessionario tengano un libro del personale. Fino al 31 dicembre 2012, però, la tenuta del libro è prevista in via sperimentale nei bandi che saranno identificati con deliberazione della Giunta provinciale ed è comunque esclusa l’applicazione delle sanzioni.
 
Il vice presidente della Giunta Alberto Pacher ha espresso soddisfazione affermando che “''Il regolamento rappresenta una testimonianza tangibile della risposta rapida, tempestiva, della politica alla crisi che interessa il settore dell'edilizia e contiene tutta una serie di elementi innovativi che vanno della direzione di migliorare le procedure di assegnazione degli appalti. E' una boccata di ossigeno in particolare per le piccole imprese di settore trentine''.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati