Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Impianti di climatizzazione, aiutano a ridurre il contagio da Covid?
IMPIANTI Impianti di climatizzazione, aiutano a ridurre il contagio da Covid?
NORMATIVA

Imu, sconti in vista col sistema Casa Qualità

di Paola Mammarella

Gli enti locali possono deliberare aliquote più basse dei limiti minimi previsti dalle norme statali

Vedi Aggiornamento del 09/07/2012
Commenti 5896
31/05/2012 – Sconti sull’Imu per favorire l’adesione al sistema Casa Qualità. È una delle novità emersa dall’esame congiunto del ddl 2770, per la valutazione e la certificazione della qualità dell’edilizia residenziale, e del ddl 2645 in materia di edilizia ecologica e risparmio idrico in edilizia.
 
Sconto Imu
Fermo restando il rispetto dell'equilibrio di bilancio, secondo il testo esaminato dalla Commissione i Comuni possono deliberare aliquote Imu più favorevoli per le unità immobiliari certificate secondo il sistema Casa Qualità.
 
Le agevolazioni possono anche derogare al limite minimo previsto dalla normativa statale, in base alla quale il margine di manovra degli Enti locali è del 2 per mille sull’abitazione principale e del 3 per mille su seconde case e immobili destinati ad uso diverso da quello residenziale.
 
Le altre agevolazioni
Ai sensi del nuovo ddl, Regioni, Province e Comuni possono disporre incentivi finanziari e premi a favore dei privati che aderiscono al sistema Casa Qualità a condizione che venga rispettato il vincolo di bilancio.
 
I regolamenti comunali possono ad esempio definire che, fino al 30 per cento della volumetria complessiva, gli spessori di coibentazione e gli spazi destinati a servizi interni rientrano negli interventi per l’ottenimento della certificazione e non sono calcolati come cubatura urbanistica.
 
I comuni possono inoltre vincolare l’edificabilità di parte delle aree del piano regolatore comunale all'edilizia residenziale aderente al sistema Casa qualità, stipulando convenzioni con i privati interessati o con consorzi pubblici e privati.
 
Alte convenzioni possono essere stipulate dalle Regioni con gli istituti bancari e le società di servizi energetici per l'erogazione di crediti agevolati in favore di privati che intendono costruire la prima casa secondo requisiti conformi al sistema Casa qualità.
 
Come si ottiene la certificazione Casa Qualità
La certificazione del sistema Casa Qualità mira all’elevata qualità nell'edilizia e promuove criteri avanzati di compatibilità ambientale e di sviluppo sostenibile. Il sistema comprende valutazioni sull’efficienza energetica, valutata in base al consumo annuo di energia primaria per metro quadrato e alla riduzione dei consumi energetici secondo gli indirizzi della direttiva europea 2010/31/CE, sul risparmio idrico, sull’ecocompatibilità dei prodotti nonché sulla salvaguardia dei comfort.
 
La dichiarazione che l'unità immobiliare o l'organismo edilizio risponde ai requisiti per l’inserimento nel sistema Casa Qualità è sottoscritta dal richiedente e dal progettista e va presentata agli enti competenti, cioè Regioni, Province o Comuni, insieme alla domanda per il rilascio del permesso di costruire o alla Scia. Dopo l'ultimazione dei lavori, il direttore dei lavori controfirma la dichiarazione stessa apportandovi eventuali modifiche.
 
Ricordiamo che l’esame dei due ddl era iniziato agli inizi di dicembre in Commissione Ambiente del Senato. La discussione, ripresa dopo qualche mese di pausa, potrebbe portare all’approvazione della legge definitiva entro l’estate.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui