Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
NORMATIVA

Crescita: bonus 35% per l'assunzione di professionisti altamente qualificati

di Paola Mammarella

Tra le proposte anche proroga Sistri e deroghe sulle distanze per la ricerca di idrocarburi

Vedi Aggiornamento del 12/09/2014
Commenti 5750
14/06/2012 – Arriverà al Consiglio dei Ministri di domani la bozza di decreto per la crescita sostenibile, studiata per dare incentivi alle imprese in chiave anticrisi, compatibilmente con i vincoli di finanza pubblica.
 
Tra le misure che dovrebbero facilitare il lavoro alle imprese spiccano la creazione di un fondo per lo sviluppo sostenibile, il bonus per le assunzioni qualificate, il rinvio del Sistri e una deroga per la distanza minima per le attività di ricerca degli idrocarburi.
 
Contributo tramite credito di imposta per le assunzioni di profili altamente qualificati
Come si legge nella relazione illustrativa del decreto per la crescita, l’eccessiva diffusione di contratti a termine nel settore della ricerca e dello sviluppo rischia di minare le basi delle prospettive di sviluppo del sistema produttivo. Per uscire da questo trend potrebbe essere riconosciuto un contributo in conto capitale del 35% sulle spese effettuate per le nuove assunzioni di personale, con un tetto massimo di 200 mila euro per impresa. Sono ammissibili tutte le spese per l’assunzione di dottori di ricerca con titolo conseguito presso una università italiana o estera e per il personale in possesso di una laurea magistrale in ambito tecnico o scientifico.
 
Fondo per lo sviluppo
Le agevolazioni previste dalla Legge 46/1982 potrebbero essere riorganizzate in un Fondo per la crescita sostenibile per il finanziamento di programmi ed interventi per la competitività e il sostegno dell’apparato produttivo. Se la bozza del decreto venisse confermata, il fondo opererà secondo tre linee direttrici: promozione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, rafforzamento della struttura produttiva e promozione della presenza internazionale delle imprese, con l’attrazione di investimenti dall’estero.
 
Sistri
La proposta di decreto mira a prorogare al 31 dicembre 2013 il termine per l’entrata in vigore del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, SISTRI, per consentire la prosecuzione delle attività necessarie per la verifica del funzionamento del sistema e la predisposizione di modalità semplificate. Entro dicembre 2013 l’amministrazione deve valutare l’eventuale sussistenza delle condizioni per procedere alla revoca degli atti amministrativi e dei contratti stipulati per l’erogazione del servizio di tracciabilità.
 
Estrazione idrocarburi e coste
Il decreto propone di ridurre l’estensione della fascia di rispetto da 12 a 7 miglia, oltre il perimetro esterno delle aree marine e costiere protette lasciando inalterate tutte le garanzie ambientali. Come spiegato nella relazione, in questo modo si ridurrebbero le difficoltà che le imprese devono fronteggiare per l’avvio delle attività nel settore.
 
Realizzazione e completamento degli investimenti
Per determinare date certe di completamento degli investimenti oggetto dei contratti di programma, il decreto prevede la possibilità di prorogare i termini e rimodulare le previsioni originarie dei Contratti oggetto di delibera CIPE.
È inoltre disposta la risoluzione dei contratti di programma già stipulati allorché non sia stata prodotta da parte dell’impresa la documentazione idonea a comprovare l’avvio degli investimenti e l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie.
La bozza introduce inoltre una disposizione per liberare risorse impegnate per iniziative di fatto mai avviate o comunque non utilmente completate.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui