Carrello 0
AZIENDE

Un nuovo progetto moderno ed ecologico firmato Rubner Objektbau

Commenti 2912

La nuova sede della banda musicale di Castelrotto certificata CasaClima A Nature® realizzata sistema soligno®

Commenti 2912
19/07/2012 - Una sede con pareti in legno massiccio e solai realizzati con una struttura in legno multistrato, il tutto, ove possibile, nel rispetto dei criteri previsti per le costruzioni a basso consumo energetico.

E così, il sogno della banda musicale di Castelrotto, in una delle zone più suggestive dell’Alto Adige, di avere una sede confortevole ed ecologica, è diventato realtà. Per la messa in opera dell’edificio è stata scelta RUBNER OBJEKTBAU che, in linea con le tempistiche e i costi preventivati, ha risposto con precisione alle esigenze del committente. Realizzato con il sistema costruttivo soligno®, il più ecologico nel settore dell’edilizia sostenibile in legno massiccio, il progetto era innanzitutto mirato all’impiego razionale delle risorse e al rispetto dell’ambiente oltre ad assicurare un sano comfort abitativo.

L’obiettivo era fin dall’inizio quello di avere una struttura che fosse un investimento conveniente sotto ogni punto di vista e quindi, oltre a provvedere ad una buona dotazione tecnico-musicale, sono stati particolarmente curati gli aspetti dell'isolamento acustico, della qualità dell'aria all'interno dei locali e dell'impiego di materiali sostenibili. Proprio la consapevolezza di voler un edificio che soddisfasse i requisiti della certificazione “CasaClima A NATURE” ha portato la committenza ad affidare il progetto a RUBNER OBJEKTBAU, general contractor del GRUPPO RUBNER altamente specializzato nella progettazione e realizzazione di edifici pubblici, industriali, commerciali, palazzine per uffici, costruzioni per la ristorazione, complessi alberghieri, centri di formazione, scuole, università e grandi opere edili.

Per soddisfare appieno le esigenze della committenza di realizzare una sala prove confortevole ed ecologica in tempi rapidissimi (da 0 a 2.458 m3 in 210 giorni), RUBNER OBJEKTBAU ha proposto di utilizzare la tecnica del legno massiccio soligno®, marchio del Gruppo Rubner.

Gli elementi in legno soligno® sono prodotti senza impiego di agenti chimici e senza trattamenti termici, sono assemblati senza utilizzo di colle e chiodi e il legno utilizzato per la loro produzione proviene da foreste certificate PEFC (Paneuropean Forest Certification), ossia da una gestione forestale responsabile che non fa uso di sostanze inquinanti. Utilizzando questo sistema costruttivo non solo si risparmiano energia e risorse ma si dà la possibilità alle persone di vivere in modo più naturale e consapevole all’interno degli ambienti della struttura così edificata.

“Abbiamo scelto consapevolmente il legno massiccio non trattato poiché intendevamo investire in una struttura che mantenesse inalterato nel tempo il suo valore", ha spiegato Gerhard Prossliner, Pesidente della banda musicale che, in collaborazione con il comitato per i lavori di costruzione composto oltre che da lui stesso da tre musicisti supervisori, ha preso tutte le decisioni importanti inerenti al progetto. “Oltre a provvedere ad una buona dotazione tecnica, adatta per suonare e fare musica, sono stati considerati anche altri aspetti come quello della qualità dell'aria all'interno dei locali e dell'impiego di materiali sostenibili, con scopo di di non creare problemi di smaltimento alle future generazioni". “Amiamo il legno da sempre, il suo calore e il suo gradevole profumo”, continua con entusiasmo Gerhard Prossliner. “Ma ci fa altrettanto piacere sapere che utilizzando il legno sia nella costruzione delle nostre case sia in una prospettiva futura a lungo termine contribuiamo a ridurre l’immissione di CO2 nell’atmosfera”.

Questa consapevolezza si respira in tutto il progetto che prevede materali naturali anche per tutti gli elementi acustici. soligno®, brevettato dagli altoatesini Herbert Niederfriniger e Armin Strickner, offre tutti i vantaggi delle case tradizionali in muratura che sono però abbinati alle straordinarie proprietà del legno stagionato.

Pareti e solai sono ermetici all’aria e al vento, assicurano un’assoluta stabilità dimensionale e di forma e non sono soggetti a cedimenti.

Gli elementi per le pareti sono composti da tre strati di tavole in legno massiccio affiancate verticalmente e giuntate a pettine. I tre strati sono inoltre collegati tra loro mediante listelli in legno massiccio inseriti con un incastro a coda di rondine. Gli elementi così risultano estremamente resistenti e possono essere utilizzati anche per realizzare strutture di diversi piani senza che si verifichino cedimenti.

Le tavole, costituite prevalentemente da durame pre-essiccato, sono posate mantenendo un certo “gioco”, esattamente calcolato, che compensa i movimenti naturali del legno che in tal modo non vengono trasmessi alla costruzione. Anche la particolare disposizione verticale delle singole tavole contribuisce alla stabilità dimensionale. Questa tecnica di costruzione, che fa uso di legno tagliato longitudinalmente alla fibra, assicura infatti che la struttura sia soggetta a movimenti di entità dieci volte inferiore rispetto ai sistemi che impiegano legno tagliato trasversalmente alla fibra. Anche in presenza di intense variazioni del tasso di umidità, questo tipo di struttura garantisce quindi che lo strato superficiale non si imbarchi né si deformi. Gli elementi da costruzione sono assolutamente ermetici all’aria e al vento senza l’impiego di colla e senza aggiunta di costose guaine isolanti o intonaci.

Grazie alle sue proprietà igroscopiche e traspiranti, il legno regola l’umidità interna assorbendola rapidamente e cedendola poi gradualmente all’ambiente. Questa particolare proprietà assicura che vi sia sempre un tasso di umidità adeguato in tutto l’edificio. Accanto alle proprietà termiche del legno - come ad esempio il coefficiente di conducibilità e la capacità di assorbimento dell’umidità - la temperatura all’interno di una casa in legno è sempre piacevole. Soligno® soddisfa tutti i requisiti dei materiali ecologici e sostenibili. Il legno massiccio conquista per la sua naturalezza, non emana odori, è assorbente, si rigenera e previene la formazione di microorganismi, garantendo elevati standard di benessere abitativo.

Gli elementi in legno soligno® sono prodotti senza impiego di agenti chimici e senza trattamenti termici. Il lato esterno delle pareti in legno massiccio è isolato con pannelli in fibra di legno che riducono la dispersione termica (coefficiente U) a 0,14W/m!K. La costruzione soddisfa così i requisiti della classe CasaClima “A NATURE”. I pannelli isolanti utilizzati sono inoltre realizzati impiegando un legante naturale, soddisfano pienamente i principi della bioedilizia e sono raccomandanti da rinomati istituti di prova. Sul lato esterno, una parte della casa è abbellita da una facciata in legno massiccio di larice.

Nel complesso il fabbisogno energetico della costruzione è pari a 18,53 KWh per metro quadrato/annuo. La struttura è anche predisposta per l’allacciamento ad una eventuale futura rete di teleriscaldamento alimentata con fonti di energia rinnovabili. “Realizzare una CasaClima con questa raffinata tecnica costruttiva, che punta sulle fonti di energia rinnovabili, offre a chi la utilizza un comfort abitativo naturale e duraturo”, ha dichiarato Armin Strickner, uno dei due ideatori del sistema soligno®. “Questi moderni sistemi costruttivi non fanno solo risparmiare energia e risorse ma consentono di vivere in modo più naturale e consapevole all’interno degli ambienti”.

- Committente: Banda di Castelrotto (BZ)
- Progetto architettonico: Dott. Arch. Karl Kerschbaumer, Dott. Arch. Harald Pichler
- General Contractor: RUBNER OBJEKTBAU
- Cubatura totale: 2.458 m!
- Tempo di costruzione totale: 210 giorni, inizio lavori: 18.10.2010, fine lavori: 03.06.2012

Rubner Haus su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa