Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
PROFESSIONE

Studi di settore, adeguamenti entro il 20 agosto senza sanzioni

di Paola Mammarella

Il malfunzionamento del software evita la maggiorazione dello 0,40% per gli interessi

Commenti 4165
12/07/2012 – Più tempo per l’aggiornamento degli studi di settore. L’Agenzia delle Entrate con un comunicato di martedì ha reso noto che chi ritiene di doversi adeguare a ricavi o compensi della nuova versione di Gerico, potrà versare le maggiori imposte entro il 20 agosto senza pagare la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.
 
Il Fisco ha ritenuto di dare ai contribuenti questa possibilità dato che un malfunzionamento del software ha reso necessaria la sua pubblicazione il 5 luglio scorso, accorciando i tempi a disposizione degli interessati per l’aggiornamento.

Prima che il problema fosse rilevato, la scadenza per il versamento delle imposte dovure era fissato al 9 luglio. Resasi conto della difficoltà per i contribuenti, l'Agenzia delle Entrate, un giorno dopo la scadenza del termine, ha diffuso un comunicato con l'indicazione della nuova deadline.

Le Entrate hanno inoltre sottolineato che l’impatto sul software Gerico può essere stato determinato dalle diverse e rilevanti modifiche apportate agli studi di settore, come la revisione congiunturale speciale approvata con il DM 13 giugno 2012.
 
Le modifiche al software si sono rese necessarie nonostante i test effettuati sia dal partner tecnologico dell'Agenzia, sulla base di specifiche banche dati random appositamente elaborate dalla SO.SE., sia dall'Agenzia stessa.
 
L’Agenzia delle entrate ha inoltre ricordato che una situazione analoga si è presentata nel 2010. Anche allora, lo slittamento dei termini è stato ammesso sulla base dei principi di collaborazione e di buona fede previsti dallo Statuto dei diritti del contribuente.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui