Carrello 0
AZIENDE

Aertecnica festeggia un’impresa lunga un ventennio

20 anni di prese aspiranti, 20 anni di brevetto

31/08/2012 - È del 1992 il primo brevetto depositato in Italia che ha rivoluzionato il settore delle prese per aspirapolvere centralizzato. Sul finire degli anni ottanta, Aertecnica intuì che le prese degli impianti aspirapolvere centralizzato avrebbero dovuto essere in linea con quella degli interruttori degli edifici, per soddisfare le richieste di architetti, progettisti e costruttori. Da questa idea, semplice ma rivoluzionaria, nasce la presa AIR, brevettata da Aertecnica nel 1992, compatibile e intercambiabile con le placche elettriche dei maggiori produttori sul mercato.

La presa AIR ebbe un immediato successo che dura ancora oggi con la presa New Air, tanto che il brevetto non è stato sostanzialmente cambiato da allora, mentre tutti i competitor negli anni successivi si sono adeguati, proponendo sul mercato scelte similari.

Sono molti i motivi di questo successo: il design accattivante, l’apertura facilitata ed ergonomica, la solidità e la robustezza, la qualità del materiale, la difettosità pari a zero e la chiusura perfetta che impedisce la perdita d’aria dell’impianto. È stato tale il successo della presa AIR che oggi l’intero sistema aspirapolvere centralizzato viene spesso identificato dal pubblico con la presa, piuttosto che con la centrale aspirante. Grazie ad Aertecnica oggi le prese d’aspirazione sono perfettamente integrate nel design all’immobile, valorizzandolo in pieno.

Dal punto di vista tecnico, Aertecnica è stata la prima a risolvere il problema del perfetto fissaggio della presa al muro. Realizzate con materiali termoplastici di elevata qualità, le prese Air, oggi New Air, sono robuste e rigide a sufficienza per evitare le flessioni che potrebbero generare una perdita d'aria nell’impianto. La doppia guarnizione OR assicura inoltre il perfetto contatto della presa con la contropresa, anche nei casi in cui la contropresa non è installata perfettamente a filo intonaco. Tutte queste caratteristiche garantiscono il perfetto funzionamento del sistema aspirapolvere.

Infine, ad ognuno la sua presa: arrivando ancora una volta per prima, Aertecnica ha creato a tempo di record supporti placca specifici per le più prestigiose linee di placche elettriche come Bticino, Vimar, Ave, Gewiss ed altre. Ad esempio la nuova linea Livinglight Air per Bticino, Eikon (Next e Evo) per Vimar, Chorus per Gewiss, oppure l’unica presa a scomparsa New Air Touch per Ave.


AERTECNICA su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati