Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Sardegna, 7 milioni al solare termodinamico

Sardegna, 7 milioni al solare termodinamico

Approvato un avviso pubblico per la realizzazione e gestione di un impianto, domande fino all’8 ottobre

Vedi Aggiornamento del 24/09/2012
di Paola Mammarella
Vedi Aggiornamento del 24/09/2012
31/08/2012 - Sette milioni di euro per il solare termodinamico a concentrazione. Succede in Sardegna, dove l’Assessorato all’Industria ha approvato un avviso pubblico per la manifestazione di interesse, da parte dei Comuni, alla realizzazione e gestione di un impianto pilota.
 
Ideato per favorire la ripresa e l’occupazione, ma anche per ridurre l’emergenza ambientale delle aree industriali, il bando prevede determinate caratteristiche sia per gli impianti che per le aree destinate ad ospitarli.
 
Le aree dovranno avere una superficie minima di 3 Ha e dovranno essere ritenute idonee secondo le linee guida approvate con delibera della Giunta regionale n. 27/16 del 2011. Il terreno dovrà essere prevalentemente pianeggiante, privo di ombreggiamenti, senza attività incompatibili nelle aree limitrofe, vincoli paesaggistici o giuridici, né strade di transito di mezzi pesanti.
 
Per quanto riguarda l’impianto, il sistema proposto è un impianto pilota solare termodinamico a concentrazione, capace di erogare tra 3 e 4 MW termici, dotato di un sistema di accumulo termico con capacità di stoccaggio pari a qualche ora di funzionamento dell’impianto capace di garantire l’energia anche in momenti successivi alla produzione e raccolta. Il fluido termo vettore potrà essere di varia natura (acqua, olio, sali fusi, altro). L’impianto sarà in grado di produrre energia autonomamente, ma è prevista anche la possibilità d’integrazione con altri impianti termoelettrici.
 
Data la vita media prevista dell’impianto, il soggetto che manifesta interesse deve assicurare la disponibilità dell’area e la volontà di realizzare, ospitare e gestire l’impianto per un periodo di 20 anni eventualmente prorogabili.
 
L’energia prodotta dagli impianti sarà utilizzata per fini di pubblica utilità. Sarà di competenza regionale il coordinamento scientifico della progettazione e la realizzazione dell’intervento,così come la proprietà dell’impianto, mentre il comune selezionato si occuperà della gestione tecnica.
 
Per l’invio delle manifestazioni di interesse c’è tempo fino all’8 ottobre. Per le domande dovrà essere utilizzato il modello allegato al bando regionale.
Add Impression Add Impression
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione