Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso, professionisti molto critici sul ddl Meloni
PROFESSIONE Equo compenso, professionisti molto critici sul ddl Meloni
AZIENDE

REbuild: al via la prima convention nazionale sulla riqualificazione e gestione sostenibile dei patrimoni immobiliari

Commenti 2555
14/09/2012 - Più di 80 relatori nazionali e internazionali parteciperanno a REbuild, la prima convention in Italia dedicata al mercato dei servizi e delle tecnologie per la riqualificazione, la gestione e la conduzione sostenibile dei patrimoni immobiliari che si terrà dal 17 al 19 settembre a Riva del Garda, per dare vita a un significativo momento di confronto mondiale su tematiche destinate a trasformare il mercato dell’edilizia.

Conduzione sostenibile, valorizzazione e retrofit, rigenerazione urbana e gestione del patrimonio pubblico, organizzazione del mercato saranno i temi al centro della tre giorni di incontri che per la prima volta in Italia riunisce una nuova comunità di interessi per conoscere e condividere esperienze, best practices e case history in grado di tracciare un nuovo percorso e portare valore aggiunto al panorama immobiliare, economico e sociale.

REbuild è un’occasione unica e innovativa per costruire le basi del futuro sviluppo del nostro Paese. Più del 50% degli edifici che attualmente occupano il nostro territorio necessita di interventi di riqualificazione in grado di migliorare le prestazioni e ridurre consumi e emissioni.

Il fitto programma di incontri e i relatori qualificati di REbuild sono la miglior occasione per approfondire le dinamiche e le soluzioni e conoscere nel dettaglio il mercato della riqualificazione e gestione sostenibile dei patrimoni immobiliari. A partire da un’accurata analisi delle direttive europee e degli influssi che producono sul mercato e delle reazioni dei leader italiani alle nuove sfide e opportunità aperte, gli incontri saranno lo spazio per capire il ruolo riservato alle utilities all’interno del comparto e per dare uno sguardo alle tecnologie chiave per il futuro.

Inoltre, ampio spazio sarà dedicato al tema del finanziamento delle opere di riqualificazione e le soluzioni a disposizione degli investitori. Sergio Tirado Herrero, ricercatore al Center for Climate Change and Sustainable Energy Policy, si concentrerà sulle ricadute che una riqualificazione su larga scala degli edifici pubblici e residenziali potrebbe avere su crescita e occupazione in Italia durante il seminario “L’impatto del Green Retrofit su crescita e disoccupazione: i numeri”.

Peter Erlacher, docente all’Università La Sapienza di Roma e al Master CasaClima dell’Università di Bolzano, insieme a Irene Paradisi, Ricercatrice e Collaboratrice scientifica Fraunhofer Institut Italia, presenteranno all’interno del seminario “Tecnologie e materiali per il retrofit: presente e futuro” la possibilità grazie all’innovazione di applicare gli strumenti a disposizione per ottenere risultati sensibili in tema di risanamento energetico.

Vede la riqualificazione come soluzione al problema finanziario Rod Jannsen, esperto di energy efficiency e di energie rinnovabili, che durante “L’impatto delle politiche europee sugli edifici esistenti” presenterà approcci e idee innovative per agganciare le opportunità offerte dall’incremento di performance energetica degli edifici.

REbuild punta a mettere in luce le migliori pratiche italiane e internazionali e le soluzioni riguardanti la gestione e la conduzione sostenibile dei patrimoni, grazie agli interventi di Luigi Colombo, Direttore Progettazione Infrastrutture di Techint, e Riccardo Giordano, Environmental Manager Ikea. In “Efficienza energetica nelle strutture ospedaliere”, Colombo evidenzia la necessità di riorganizzazione delle strutture sanitarie italiane secondo i nuovi approcci che migliorano l’efficienza realizzando al contempo risparmi e sostenibilità. Mentre Giordano presenta il piano di sostenibilità ed efficienza energetica implementato da Ikea in “Sostenibilità nella gestione del patrimonio immobiliare di un grande gruppo del retail".

E ancora, focus sulla valorizzazione e sul retrofit, grazie alla presentazione delle strategie che hanno permesso ai grandi player nazionali e internazionali di valorizzare il loro patrimonio immobiliare. Gli incontri che si terranno durante la convention saranno lo spazio deputato per scoprire le principali linee guida per la riqualificazione degli edifici direzionali e per le aree industriali. Come quelli tenuti da Michael Loose, che guida il Technical Asset Management team dal 2004 per conto di USB Real Estate KAG di Monaco, un fondo immobiliare di circa 6 miliardi di euro, diffuso in 13 paesi e che comprende uffici, centri commerciali e residenziali, e da Chris Jofeh, Direttore e Global Buildings Retrofit Leader di ARUP. “La valorizzazione nella gestione di grandi patrimoni immobiliari” di Loose affronta il tema del ruolo giocato dalla riqualificazione nel mantenere alto il valore dell’investimento immobiliare, mentre Jofeh con “Retrofit di edifici direzionali: business model e case studies” punta a fare un’analisi dei costi/benefici della conversione del social housing in modello sostenibile.

Un importante spazio sarà riservato alle tematiche riguardanti la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico: cosa possono fare oggi gli amministratori locali per ridurre i costi correnti senza uscire dai vincoli del patto di stabilità? Come è possibile valorizzare il patrimonio edilizio pubblico? Quali sono le migliori pratiche nazionali e internazionali di social housing e di rigenerazione urbana? Le risposte saranno fornite dai migliori esperti del settore, tra cui Nadia Boschi, Head of Sustainability Bovis Lend Lease, con il seminario “La riqualificazione su scala urbana” e Paolo Cresci, associato presso Buro Happold, che tiene l’incontro “Social Housing case study”.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui