Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
AZIENDE

Dall'esperienza di SolarExpo nasce 'The Innovation Cloud'

La nuova piattaforma espositiva che integra tutte le tecnologie energetiche d'avanguardia

Commenti 2003
29/10/2012 - E’ avviato il lancio di un nuovo progetto espositivo internazionale che si svolgerà dall’8 al 10 maggio 2013 presso i padiglioni di Rho Fiera Milano. Si chiama “The Innovation Cloud”: una piattaforma di integrazione fra tutte le tecnologie energetiche innovative e che ricomprende al suo interno Solarexpo, da sempre l’evento di riferimento in Italia e tra i primi tre al mondo specializzati nel solare. The Innovation Cloud potrà dunque contare sul successo consolidato a livello nazionale e globale di Solarexpo, di cui conferma il format di mostra e convegno internazionale e la calendarizzazione nella prima metà di maggio.

Esito di una rinnovata volontà di advocacy nei confronti dell’eccellenza tecnologica nell’energia da parte di Expoenergie, la società organizzatrice di Solarexpo, The Innovation Cloud rilancia la finalità originaria di quella che è stata la prima fiera in Italia specializzata nelle energie rinnovabili e nella generazione distribuita. Concepito per rappresentare quella che oggi appare chiaramente come una vera e propria “galassia” di tecnologie fortemente interconnesse tra loro, The Innovation Cloud intende garantire la generazione di sinergie e di una forte massa critica, con l’obiettivo comune di accelerare la transizione a un’economia low-carbon.

Mission dell‘Innovation Cloud è quindi quella di dare spazio, accanto al fotovoltaico e al solare termodinamico sui quali si focalizza Solarexpo, a tutte le altre fonti rinnovabili elettriche e alle nuove tecnologie portate alla ribalta proprio dalla straordinaria crescita della generazione solare ed eolica in questi ultimissimi anni: dall’accumulo di energia, per dar corpo agli obiettivi di autosufficienza dei “prosumer” (la nuova tipologia di produttori-consumatori di energia), alle reti intelligenti come nuovo paradigma per governare una generazione sempre più distribuita. Dalla mobilità elettrica e ibrida alle smart cities, per sfruttare tutte le potenzialità delle tecnologie dell’energia e dell’ICT. E ancora: tutte le rinnovabili termiche, la sostenibilità e l’efficienza energetica in edilizia e l’architettura degli edifici del futuro (“NextBuilding”), fino a quel grande bacino di risparmio potenziale ancora non pienamente sfruttato che è l’efficienza energetica nell’industria.

In un contesto di mercato in cui l’industria energetica è chiamata  ad offrire tecnologie sempre più interconnesse - a partire dagli impianti fotovoltaici oggi fortemente orientati all’autosufficienza energetica e quindi potenziati da storage e gestione domotica dei consumi degli edifici, alla climatizzazione a pompa di calore, anche integrata da solare termico o biomasse, fino alla ricarica di veicoli elettrici - tutti gli attori, siano essi professionisti, consumatori o investitori, devono essere preparati a cogliere questa sfida. Se da un lato gli operatori professionali devono essere in grado di padroneggiare approcci sempre più interdisciplinari (si pensi ad esempio alle opportunità che offrirà l’obbligo, ormai imminente, di progettazione di edifici a consumo energetico quasi nullo), dall’altro i clienti devono essere consapevoli delle migliori soluzioni per realizzare i propri obiettivi di investimento nella direzione della sostenibilità e di risparmio sulla bolletta. Gli investitori, infine, sono chiamati a sviluppare una attenzione sempre più mirata alle nuove opportunità per una diversificazione nei tanti comparti delle tecnologie energetiche.

The Innovation Cloud vuole offrire gli strumenti per affrontare tale complessità a un pubblico italiano e straniero,” dichiara Luca Zingale, fondatore e direttore scientifico di Solarexpo. “Grazie a un concept multi-tecnologico e a un corpus convegnistico di altissimo livello, la fiera risponderà a tutte le esigenze di approfondimento tecnico e di business intelligence degli operatori. Il tutto con un forte orientamento all’innovazione. Perché sono le nuove tecniche e i prodotti innovativi gli unici veri driver di crescita sostenibile”.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui