Carrello 0
AZIENDE

Nuur by Arper conquista il premio 'Dobry Wzor'

Commenti 1384

'Semplicità, funzionalità, estetica minimalista'

Commenti 1384

29/10/2012 - Dopo il Compasso d’Oro, assegnato in Italia, e i premi vinti in Inghilterra (Design Guild Mark, Design Week Award) e Germania (Interior Innovation Award e IF Product design award), il tavolo Nuur, disegnato da Simon Pengelly per Arper nel 2009, riceve l’importante riconoscimento „Dobry Wzor”.

Dobry Wzor” („Good Design”) è un premio annuale, istituito e promosso fin dal 1993 dall’Istituto del Design Industriale (Instytut Wzornictwa Przemysłowego) di Varsavia, che da 60 anni è un importante punto di riferimento per il design in Polonia. Con l’obiettivo di promuovere il design come strumento del processo innovativo, il premio riconosce la qualità di prodotti e servizi presenti sul mercato polacco in un’ampia gamma di ambiti: dagli elettrodomestici, agli spazi di lavoro, ai mezzi di trasporto.

I progetti candidati sono valutati da una giuria composta da esperti internazionali provenienti da settori diversi - quali disegno industriale, economia, educazione, ricerca, grafica, tecnologia. I criteri della selezione sono la qualità del prodotto, la sua carica di innovazione, la sua validità per il mercato polacco, e il valore aggiunto creato dall’utilizzo del progetto.

Il sistema di tavoli Nuur è stato nominato vincitore nella categoria “Working environment” con la seguente motivazione: “Il valore di questo progetto sta nella sua semplicità, riflessa sia nella funzionalità sia nella gradevole estetica minimalista. Tavoli pratici, adatti sia a spazi pubblici sia a interni privati, il cui stile universale li rende adatti a una vasta gamma di ambienti. La scelta dei colori è un’altra caratteristica distintiva e apprezzata di questo prodotto”. Oltre a Nuur, hanno partecipato alla selezione del premio anche Catifa 53 e Aston, entrando nella rosa dei finalisti.

Nuur sarà ora esposto all’interno della mostra “Good Design Exhibition” che si terrà a Varsavia presso la sede dell’Istituto. Per maggiori informazioni, è possibile leggere la notizia sul sito ufficiale dell’Istituto.

Arper su Archiproducts.com

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui