Carrello 0
A Singapore la 'Casa Armadillo' firmata Formwerkz
CASE & INTERNI

A Singapore la 'Casa Armadillo' firmata Formwerkz

di Cecilia Di Marzo

Una serie di 'placche' in laterizio difendono dalle condizioni sfavorevoli del contesto

02/10/2012 - Lo studio formwerkz ha recentemente completato a Singapore la Armadillo House. La casa, finalista del World Architecture Festival 2012, che avrà luogo proprio a Singapore da domani 3 ottobre fino a venerdì 5 , nasce come risposta ai particolari fattori ambientali che hanno influenzato il progetto.

Il sito su cui è ubicata costeggia un viadotto autostradale, con un livello di inquinamento acustico molto alto e grosse problematiche legate alla mancanza di privacy. Il cliente, oltre a richiedere una casa che potesse adattarsi alle crescenti esigenze della sua numerosa famiglia, ha desiderato un progetto sostenibile e in grado di far fronte alle condizioni estremamente sfavorevoli del sito.

L'esigenza di combattere il rumore del traffico e l'esposizione a ovest senza ricorrere all'adozione di un sistema di aria condizionata è alla base del concept del progetto. La casa è stata, dunque, immaginata come un “armadillo”, con una serie di 'placche di difesa' in laterezio, poste sul fronte ovest, che rendono la casa estranea al duro ambiente circostante. L'uso di vetrate lungo questa facciata è limitato a una stretta fascia orizzontale, un metro al di sopra del terreno, sufficientemente ombreggiato dal giardino e dalle mura perimetrali.

Ai piani superiori, la luce indiretta penetra lo spazio interno attraverso la vetrata a tutta altezza sul versante sud. Ventilatori meccanici sono installati sul tetto in modo da creare un effetto camino e aspirare l'aria dal seminterrato verso i piani superiori attraverso il doppio volume nel seminterrato e attraverso le scale che collegano con i piani superiori.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui