Carrello 0
Villa Extramuros: il tranquillo rifugio firmato Vora Arquitectura
CASE & INTERNI

Villa Extramuros: il tranquillo rifugio firmato Vora Arquitectura

di Cecilia Di Marzo

Marmo, intonaco e sughero in omaggio ai materiali iconici dell'Alentejo

30/10/2012 - A pochi passi da Lisbona, a una ventina di chilometri da Évora, vi è la città di Arraiolos, nella regione di Alentejo. Persa nelle sua campagne, tra centinaia di ettari di ulivi, si trova Villa Extramuros, una struttura ricettiva ideata dallo studio spagnolo Vora Arquitectura, che per il progetto si è ispirato all'impostazione delle case romane, all'introspezione e alla riservatezza degli antichi edifici religiosi.

Tutti gli ambienti di Villa Extramuros, infatti, zone comuni, cucina e camere, ruotano attorno a un patio. La sala da pranzo ha un terrazzo che si affaccia sui campi di ulivi circostanti. Grandi aperture vetrate favoriscono l'ingresso di luce naturale e una vista sull'affascinante e contrastato ambiente circostante. Le cinque suite sono situate al primo piano e ciascuna ha la propria terrazza privata.

I materiali utilizzati sono un omaggio a quelli iconici della regione di Alentejo: marmo, intonaco bianco e sughero con il quale sono stati rivestiti alcuni elementi esterni. All'interno, l'arredo è costituito da un mix tra pezzi di design e oggetti e tessuti tradizionali locali.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati