Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Decreto Requisiti Tecnici, posa in opera esclusa dai massimali di costo
NORMATIVA Decreto Requisiti Tecnici, posa in opera esclusa dai massimali di costo
LAVORI PUBBLICI

Ritardo pagamenti, via alla certificazione dei crediti

di Paola Mammarella

Attiva la piattaforma del Mef, abilitazione delle amministrazioni debitrici entro il 19 novembre

Vedi Aggiornamento del 01/08/2014
Commenti 4917
23/10/2012 – È attiva la piattaforma per la certificazione dei crediti, che cercherà di arginare i ritardi nei pagamenti delle Pubbliche amministrazioni nei confronti delle imprese.

Con una nota diffusa nei giorni scorsi, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che amministrazioni statali, enti pubblici nazionali, regioni, province autonome, enti locali e enti del Servizio Sanitario Nazionale dovranno richiedere l'abilitazione sul sistema entro il 19 novembre, cioè dopo trenta giorni dalla comunicazione del Mef.
 
Nel caso in cui il termine decorra senza che l’amministrazione debitrice abbia richiesto l’abilitazione al sistema, il soggetto titolare di crediti non prescritti, che ha svolto lavori o eseguito servizi o forniture in virtù di un contratto di appalto, ma senza essere stato pagato, può abilitarsi sulla piattaforma e presentare all’amministrazione debitrice l’istanza di certificazione del credito.

Per l’abilitazione viene utilizzato il modello telematico generato dal sistema al momento della registrazione. Per eventuali informazioni e problemi tecnici sarà inoltre possibile contattare il servizio di assistenza all’indirizzo certificazionecrediti@tesoro.it.

 Come affermato dal Ministero dell’economia, il processo svolto in modalità telematica rende più agevole richiedere e rilasciare le certificazioni e semplifica le procedure di cessione, anticipazione e compensazione dei crediti certificati.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui