Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la terza giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la terza giornata della fiera virtuale dell’edilizia
NORMATIVA

Emilia-Romagna, incentivi alle imprese per il post-sisma

di Giovanni Carbone

Contributi per la riparazione e il miglioramento sismico dei capannoni, domande entro il 15 maggio 2013

Vedi Aggiornamento del 03/05/2013
Commenti 4267
17/10/2012 - Proseguono le azioni della Regione Emilia-Romagna per il sostegno alla ripresa del settore produttivo locale in seguito ai gravi danni causati dagli eventi sismici del del 20 e 29 maggio.
 
Con l’Ordinanza 57 del 12 ottobre 2012, sono stabiliti i criteri e le modalità per il riconoscimento dei danni e l’assegnazione dei contributi agli imprenditori.
 
In particolare, gli incentivi sono destinati a:
a) riparazione con rafforzamento locale, il ripristino con miglioramento sismico degli immobili danneggiati e la ricostruzione di quelli distrutti, volti a ristabilire la piena funzionalità degli immobili per l’attività dell’impresa;
b) riparazione e il riacquisto dei beni mobili strumentali, compresi impianti e macchinari;
c) ricostituzione delle scorte connesse all’attività dell’impresa;
d) delocalizzazione delle attività danneggiate al fine di garantirne la continuità produttiva;
e) danni economici subiti dai prodotti.
 
“Questo provvedimento per le imprese è molto importante - ha detto il Presidente della Regione e Commissario Delegato alla ricostruzione Vasco Errani - e segna un altro passo nel percorso per la ricostruzione. Molto resta da fare, ma andiamo avanti convinti che abbiamo intrapreso la strada giusta”.

I contributi sono destinati per almeno l’80% alle opere di riparazione dei danni, rafforzamento locale, miglioramento sismico, demolizione-ricostruzione e per la restante quota alle opere di finitura strettamente connesse e funzionali al ripristino dell’immobile e alla ripresa dell’attività produttiva.
 
Il fondo per la copertura del finanziamento è quello previsto dall’art.3 bis della Legge 135/2012 sulla spending review. Si tratta di un credito di 6 miliardi concesso alle banche dalla Cassa Depositi e Prestiti, garantito e pagato dallo Stato. Presentando il riconoscimento del contributo presso un istituto bancario sarà possibile ottenere l’apertura di un conto equivalente, a costo zero, al valore riconosciuto: la banca pagherà lo stato di avanzamento lavoro all’imprese esecutrice.
 
La compilazione in formato elettronico e l’invio delle domande sarà possibile dal 29 ottobre fino al 15 maggio 2013; le stesse saranno indirizzate al Sindaco del Comune dove è ubicata l’impresa danneggiata per i titoli edilizi, e al Commissario per il contributo. Sono previsti 60 giorni di tempo per la concessione del contributo. Tutti gli interventi previsti dall’Ordinanza 57/2012 devono essere conclusi entro il 31 dicembre 2015.
 
Aggiornamento del 30 ottobre 2012: con l'Ordinanza 64/2012 è stato modificato il termine per l'invio delle domande che, dal 29 ottobre, passa al 15 novembre 2012.

Aggiornamento del 15 novembre 2012: con l'Ordinanza 74/2012 sono state pubblicate le Linee Guida per la compilazione e l’invio delle domande.


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui