Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
RISTRUTTURAZIONE Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
RISPARMIO ENERGETICO

Marche, in arrivo la mappa delle aree non idonee alle rinnovabili

di Rossella Calabrese

Provvedimento in attuazione del decreto sul Burden Sharing

Vedi Aggiornamento del 03/06/2013
Commenti 4662
01/10/2012 - La Regione Marche sta per definire le aree non idonee all’installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.
 
La Commissione Ambiente del Consiglio regionale ha infatti approvato una proposta di legge che, in conformità alla normativa statale, impegna la Regione all’individuazione - entro 40 giorni dall’entrata in vigore della proposta di legge stessa - delle aree non idonee alla installazione degli impianti alimentati da biomasse o biogas.
 
Il provvedimento sarà adottato nell’ambito dell’atto di programmazione che definiscono gli interventi necessari al raggiungimento degli obiettivi di Burden Sharing di cui al DM 15 marzo 2012. Oltre alle aree non idonee, il provvedimento definirà anche la tempistica e le procedure per il rilascio di nuove autorizzazioni.
 
Sino all’adozione del suddetto provvedimento, e comunque non oltre 40 giorni, non possono essere autorizzati nuovi impianti termoelettrici alimentati da biomasse e da biogas nel territorio regionale.

Oltre questo, la Commissione, entro il passaggio della proposta di legge in Aula, intende proporre modifiche per rendere il testo coerente con le modifiche alla Legge Regionale 3/2012 (Disciplina della Valutazione di impatto ambientale).
 
La proposta di legge licenziata dalla Commissione sarà portata in Aula nella prossima seduta assembleare.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui