Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus Mobili, come funziona in caso di accorpamento o divisione degli immobili
RISTRUTTURAZIONE Bonus Mobili, come funziona in caso di accorpamento o divisione degli immobili
RISPARMIO ENERGETICO

Rinnovabili elettriche, il GSE illustra i nuovi incentivi

di Rossella Calabrese

Online le istruzioni sul nuovo sistema di aiuti che entrerà in vigore il 1° gennaio 2013

Vedi Aggiornamento del 17/01/2014
Commenti 7631
29/10/2012 - Il Gestore dei Servizi Elettrici (GSE) ha attivato sul proprio portale web una nuova sezione dedicata agli incentivi per gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili elettriche diverse dal fotovoltaico.
 
Si tratta del nuovo regime di incentivazione previsto dal DM 6 luglio 2012 che entrerà in vigore il 1° gennaio 2013 e si applicherà agli impianti da fonte idroelettrica, geotermica, eolica, da biomasse e biogas con potenza non inferiore a 1 kW.
 
Per tutelare gli investimenti in corso, è previsto un periodo transitorio di 4 mesi: per gli impianti che entrano in esercizio entro il 30 aprile 2013 e, solo per gli impianti alimentati da rifiuti, entro il 30 giugno 2013, si potrà optare per un meccanismo di incentivazione alternativo.
 
Il costo indicativo annuo degli incentivi è fissato a 5,8 miliardi euro. Sono previsti anche dei contingenti annuali di potenza incentivabile, relativi a ciascun anno dal 2013 al 2015, divisi per tipologia di fonte e di impianto e ripartiti secondo la modalità di accesso agli incentivi.

Gli impianti potranno accedere agli incentivi con quattro modalità:
- direttamente;
- attraverso l’iscrizione ai registri per gli interventi di nuova costruzione, integrale ricostruzione, riattivazione, potenziamento e ibridi;
- attraverso l’iscrizione ai registri per gli interventi di rifacimento;
- attraverso aste al ribasso.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui