Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Smart Village: oltre 50.000 visitatori alla prima edizione

di Rossella Calabrese
Commenti 4536

Grande successo per il maxi-evento organizzato da Edilportale e Made Expo

Vedi Aggiornamento del 01/08/2014
Commenti 4536
24/10/2012 - Si è conclusa con grande soddisfazione ed enorme affluenza di pubblico la prima edizione di Smart Village, la Mostra-Convegno dedicata alla sostenibilità, all’efficienza energetica in edilizia e alle Smart Cities, organizzata nell’ambito di Made Expo 2012 da Edilportale e Made, in collaborazione con Agorà, e patrocinata da più di 50 Istituzioni e Associazioni.

Oltre 50.000 progettisti e imprese hanno visitato Smart Village, con una presenza di stranieri intorno al 20%.

Più di 50 aziende, tra cui Schuco, Rockwool, Dow, Olimpia Splendid, Fakro, Enel, hanno scelto Smart Village per presentare le ultime novità di prodotto per un’edilizia a energia quasi zero. Negli Smart Box allestiti nell’area espositiva, le aziende hanno incontrato i visitatori e hanno tenuto più di 1.000 ‘Archidating’, il business matching tra progettisti e aziende.

5.000 tecnici hanno seguito i 7 convegni e gli 8 forum tematici che si sono svolti nei giorni di Fiera e che hanno ospitato 100 relatori di fama internazionale tra i quali Norbert Lantschner, fondatore dell’Agenzia CasaClima, Ludwig Rongen, docente al FH Erfurt, Fachbereich Architektur, Gaetano Fasano, responsabile del Dipartimento Efficienza Energetica Edifici Pubblici dell’ENEA ed il senatore Francesco Ferrante.

Scarica gli Atti dei Convegni e dei Forum.


La straordinaria partecipazione ai Convegni ha confermato l’interesse dei tecnici per le tematiche della sostenibilità e del risparmio energetico, sia negli edifici nuovi che in quelli esistenti, e l’attenzione verso un nuovo modo di progettare, che integri le fasi di ideazione, scelta dei materiali e realizzazione, e verso le nuove tecnologie domotiche e impiantistiche che rivoluzionano la fruizione degli edifici. Senza dimenticare la certificazione energetica, che deve diventare uno strumento utile ad accrescere la consapevolezza da parte di tutti i cittadini su questi temi, perché, come ha affermato Norbert Lantschner, “il futuro chiede saggezza”.

Un esempio di progettazione di alta qualità è quello della PassivHaus, standard nato nel nord Europa ma applicabile anche in Italia e nei Paesi mediterranei, come dimostrato nel corso del primo Convegno nazionale sulla PassivHaus ospitato da Smart Village. “La PassivHaus - ha spiegato Witta Ebel, membro del PassivHaus Institut di Darmstadt e di Innsbruck - è un concetto aperto, uno standard adattabile a tutti i tipi di edifici”.

Passando dal singolo edificio alla città, il tema che più ha interessato i visitatori è stato quello delle Smart Cities, le città intelligenti sulle quali l’Europa ha puntato per uno sviluppo urbano equilibrato. “La città è un organismo vivente che necessita di un cervello che ne guidi lo sviluppo sostenibile” ha detto Gloria Piaggio, Segretario Generale dell’Associazione Genova Smart City.

Molto sentita la questione della detrazione del 55% per la riqualificazione energetica, vitale - in questo momento di crisi - per il settore dell’edilizia. Uncsaal, PvcForum Italia e FederlegnoArredo hanno presentato a Smart Village il “Manifesto per il 55%” chiedendo di sottoscrivere la petizione per la proroga degli incentivi.

Lo Smart Village è stato inoltre l’evento conclusivo del Tour “Edifici a Energia Quasi Zero”, il ciclo di 27 convegni che Edilportale ha organizzato nel 2011 e 2012 per divulgare i temi del risparmio energetico in edilizia e favorire il confronto tra tutti gli operatori del settore. A SmartVillage è stato presentato il primo Rapporto sulla conoscenza e la consapevolezza degli operatori dell’edilizia, redatto sulla base del sondaggio condotto tra i 22.000 tecnici che hanno partecipato al Tour, ed è stato distribuito il nuovo Vademecum EEQZ.

Non solo evento conclusivo del Tour, Smart Village è anche il punto di partenza di un nuovo ciclo di Convegni ancora più ambiziosi dei precedenti, che nei prossimi mesi varcheranno i confini nazionali per promuovere la cultura della sostenibilità e confrontare le esperienze e i progetti più innovativi in Italia e nel resto d’Europa.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa