Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, accordo anticorruzione tra Authority e Civit

di Paola Mammarella

Collaborazione per verifiche sulla regolarità delle procedure e sul comportamento delle SA

Vedi Aggiornamento del 07/02/2014
08/11/2012 - Rafforzare i livelli di legalità nel settore degli appalti pubblici. Con questo scopo, Avcp – Autorità di vigilanza sui contratti pubblici e Civit - Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche hanno siglato un accordo che mira a  prevenire comportamenti illeciti e distorsivi.
 
Avpc e Civit lavoreranno in modo congiunto seguendo ognuna il proprio ramo operativo. In particolare, l’Authority verificherà la regolarità delle procedure e controllerà la conformità dell’attività contrattuale alla legge ed ai principi di efficienza ed economicità.
 
Civit si occuperà invece di vigilare sull’effettiva applicazione delle norme previste nel Piano Nazionale Anticorruzione, prevenendo i comportamenti illeciti di funzionari pubblici e Stazioni appaltanti.
 
Le due istituzioni potranno adottare atti congiunti indirizzati anche a Governo e Parlamento e lavoreranno ad attività di ricerca ed azioni di rilevazione e monitoraggio del mercato di settore, della qualità e della trasparenza.
 
Il protocollo di intesa contribuisce a creare le condizioni per la trasparenza amministrativa previste dal disegno di legge anticorruzione.
Ricordiamo infatti che la norma conferisce a Civit il ruolo di Autorità nazionale anticorruzione, con il compito di vigilare sul rispetto delle regole di trasparenza, mentre assegna all’Autorità di Vigilanza il compito di adottare uno schema tipo, in base al quale le Pubbliche Amministrazioni pubblicheranno le informazioni sulle gare.
 
Allo stesso tempo, il ddl anticorruzione prevede che l’Authority pubblichi sul proprio sito web i costi unitari di realizzazione delle opere pubbliche, in modo da consentirne una agevole comparazione.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui