Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, i tecnici chiedono sanatoria degli abusi per facilitarne l’attuazione
NORMATIVA Superbonus 110%, i tecnici chiedono sanatoria degli abusi per facilitarne l’attuazione
LAVORI PUBBLICI

Ritardo pagamenti, è ancora giallo sull'edilizia

di Paola Mammarella

Nel decreto pubblicato in Gazzetta manca un esplicito riferimento ai lavori pubblici

Vedi Aggiornamento del 23/12/2013
Commenti 5064
16/11/2012 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il decreto legislativo che recepisce la Direttiva Ue sul ritardo dei pagamenti. Il testo, però, non ha ancora sciolto in modo definitivo il dubbio sulla sorte dei lavori pubblici.
 
Il settore dei lavori pubblici potrà beneficiare delle regole più stringenti sui tempi di pagamento, come previsto dalla normativa europea?
 
Secondo le dichiarazioni rilasciate ieri dal viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Mario Ciaccia, le nuove norme dovrebbero applicarsi a tutti i settori. L’affermazione ha tranquillizzato il comparto edile e il presidente dell’Ance, che ha però annunciato di voler continuare a vigilare nei prossimi giorni perché non ci sia nessun dubbio sul coinvolgimento del settore costruzioni.
 
Il decreto del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale non chiarisce però la questione. Analogamente alla versione approvata il 31 ottobre scorso dal Consiglio dei Ministri, nel testo si legge che le disposizioni si applicano ai pagamenti erogati a titolo di corrispettivo nelle transazioni commerciali, intese come “contratti tra imprese o tra imprese e pubbliche amministrazioni, che comportano, in via esclusiva o prevalente, la consegna di merci o la prestazione di servizi contro il pagamento di un prezzo”.
 
Manca quindi un riferimento esplicito ai lavori pubblici, che in base al Codice Appalti rappresenta uno dei tre settori in cui sono suddivisi i contratti pubblici.
 
Per dirimere la questione, come era stato invece richiesto dagli esponenti del settore edile, un chiarimento ufficiale potrebbe arrivare nei prossimi giorni dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui