Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, ecco il Decreto Requisiti Tecnici
NORMATIVA Superbonus 110%, ecco il Decreto Requisiti Tecnici
NORMATIVA

Prodotti energetici, si studia una nuova fiscalità

di Paola Mammarella

Nuove misure per le rinnovabili dopo i decreti su V conto energia, Fer elettriche e Conto termico, accise graduate in base al contenuto di carbonio

Vedi Aggiornamento del 04/03/2013
Commenti 5576
12/11/2012 – Nuove forme di fiscalità per l’equilibrio ambientale. I relatori del ddl sulla delega fiscale provano a inserire nel testo misure di incentivazione alle rinnovabili, da finanziare con le tasse sui prodotti energetici in base alla quantità di carbonio contenuta.
 
Per raggiungere questo obiettivo, è stato presentato un emendamento che integra il provvedimento inserendo un articolo sulla fiscalità ambientale, grazie al quale potrebbe arricchirsi il panorama normativo che finora ha regolato gli incentivi alla diffusione delle energie rinnovabili.
 
Finanziamenti alle rinnovabili, le proposte dell’emendamento
L’emendamento proposto delega il Governo ad adottare una serie di decreti legislativi per introdurre nuove forme di fiscalità, con una revisione delle accise sui prodotti energetici in funzione del contenuto di carbonio, così come previsto dalle modifiche alla Direttiva 2003/96/CE.
 
Il maggior gettito derivante dal nuovo sistema, sarebbe destinato alla riduzione della tassazione sui redditi, ma soprattutto al finanziamento delle tecnologie a basso contenuto di carbonio e delle energie rinnovabili.

Ciò significa che dopo aver incamerato risorse, derivanti dalle tasse sui prodotti energetici fossili, potrebbero essere predisposte nuove forme di incentivazione per l'efficienza energetica e la diffusione delle rinnovabili.

Oltre all'emanazione di nuove misure incentivanti, è ipotizzabile il potenziamento delle politiche esistenti, che al momento sono regolati dal Quinto Conto Energia, dal decreto sulle Fer elettriche e dalla nuova bozza di decreto sulle fonti rinnovabili termiche.
 
Lo stop and go della fiscalità ambientale
L’emendamento al ddl sulla delega fiscale riprende i contenuti della proposta avanzata dal Ministero dell’Ambiente lo scorso aprile, durante la discussione iniziale del testo in Consiglio dei Ministri (Leggi Tutto).
 
Nell’articolo sulla tassazione ambientale, il Ministero introduceva infatti le green taxes, cioè forme di prelievo fiscale destinate a finanziare gli incentivi alle rinnovabili.
 
La proposta, stralciata dal testo approvato dal CdM e poi trasmesso al Parlamento, viene ora reintrodotta sotto forma di emendamento. In caso di approvazione da parte della Commissione Finanze del Senato, che sta analizzando gli oltre centosessanta emendamenti al ddl, e di conferma negli altri passaggi parlamentari, potrebbe quindi diventare operativa.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui