Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

BioCasa_82 riceve l’attestato GBC Home

Si trova a Crocetta del Montello (TV) l’edificio progettato secondo il protocollo LEED for Homes

Vedi Aggiornamento del 19/12/2012
07/11/2012 - È stato assegnato al Caso Studio BioCasa_82 a Crocetta del Montello (TV) l’attestato GBC HOME.
 
L’abitazione è stata realizzata su progetto architettonico dello Studio ARPLAN di Padova, che ne ha curato anche il design interno e la progettazione paesaggistica. Il percorso progettuale è iniziato sulla base di criteri di bioedilizia e sostenibilità ambientale che hanno portato all'ottenimento di un incentivo volumetrico del 40%, con intervento di demolizione e ricostruzione, in base alla normativa Piano Casa Veneto.
 
Le caratteristiche di sostenibilità hanno portato alla candidatura del progetto a Caso Studio dellanuova Certificazione di GBC HOME, sottoponendo il processo costruttivo alle verifiche secondo il rating system LEED® for Homes 2009 fin dalle fasi di progettazione. Biocasa 82 ha permesso, quindi, di verificare l’applicabilità del protocollo americano al contesto italiano sviluppando gli adattamenti necessari per l’elaborazione del protocollo italiano GBC HOME.
 
L’edificio è stato progettato e realizzato con riferimento al protocollo LEED for Homes ed eventuali ACP (Alternative Compliance Paths). I crediti perseguiti 117 su 136 sono stati verificati da ICMQ e Bureau Veritas Italia. Tutta la documentazione relativa ai crediti può pertanto essere sottoposta a verifica da parte di USGBC.
 
Il percorso di verifica e attestazione del Caso Studio promosso da GBC Italia è stato seguito per la committenza da WELLDOM Consulting, che ha coinvolto lo studio ARPLAN e gli organismi di ispezione, Bureau Veritas e ICMQ. La realizzazione dell'edificio è stata eseguita da WELLDOM Construction come main contractor, sotto la Direzione dei Lavori dell'arch. Rosario Picciotto dello studio ARPLAN.
 
“È stata un’esperienza che ha fatto crescere il know how dell’azienda e tutto il team di lavoro che ha reso possibile la realizzazione di questo progetto” sostiene Giovanni Fabris di Welldom.
 
“Questo caso studio è il risultato di una committenza lungimirante che crede nell'innovazione e nella sostenibilità e dell’eccellenza di un team di lavoro che ha saputo confrontarsi con un linguaggio internazionale adattandolo al contesto locale” afferma Mario Zoccatelli, Presidente di GBC Italia.
 
A conclusione dei lavori, Biocasa_82 ha raggiunto i risultati desiderati: il recupero dei materiali e gli alti standard di sostenibilità sono stati raggiunti senza compromessi. Il 99% dei rifiuti da demolizione ed il 74% dei rifiuti da costruzione sono stati avviati al riciclo. Il 55% del fabbisogno energetico di progetto è stato coperto da fotovoltaico ed è stato ottenuto il 61% di risparmio idrico per l’impianto di irrigazione.
 
Sono stati impiegati solo materiali ecologici a loro volta certificati. Il 95% dei materiali utilizzati è completamente riciclabile mentre il 100% di corpi illuminanti sono ad altissima efficienza (LED e CFLs). Il 100% delle acque per usi interni ed irrigui vengono captate dalle acque piovane.
 
Tra le molte scelte previste dal protocollo americano si distinguono l’impiego di serramenti ad altissimo isolamento termico per l’efficienza energetica, gli impianti di ventilazione, idraulici, di aspirazione e geotermici votati al risparmio, al rispetto, all’efficienza.
 
Biocasa_82 rappresenta un esempio di “buone pratiche” nel costruire in relazione alle tematiche di sostenibilità ambientale a livello internazionale. Questa esperienza ha contribuito in maniera decisiva allo sviluppo del protocollo residenziale italiano GBC HOME, oggi applicabile sul territorio italiano.
 
 
Fonte: Press Office GBC Italia
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati