Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
LAVORI PUBBLICI Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
NORMATIVA

Imu, l’imposta aumenta in metà dei Comuni

di Paola Mammarella

Il tributo sulla prima casa non cresce in tre città su quattro, il quadro dell’Ifel dopo il pagamento del saldo

Vedi Aggiornamento del 18/02/2013
Commenti 3796
20/12/2012 – Tre comuni su quattro non hanno aumentato le aliquote Imu sulla prima casa, mentre metà degli enti locali hanno ritoccato quelle sugli altri immobili. È la sintesi tracciata da Ifel, Istituto per la Finanza e l'Economia Locale che fa capo all’Anci, all’indomani del saldo dell’imposta municipale unica.
 
Ricordiamo che lunedì scorso è scaduto il termine per il pagamento dell’ultima rata dell’Imu (leggi tutto) e che, rispetto alla prima tranche di giugno, i contribuenti si sono trovati di fronte a situazioni diverse in base alle decisioni prese dai Comuni in sede di approvazione dei bilanci.
 
Prima casa
Nella maggioranza dei casi, i Comuni non hanno elevato le aliquote sull’abitazione principale. Solo il 25% dei sindaci ha rivisto l’imposta al rialzo, limitandosi quasi sempre ad incrementi dell’1%. Al contrario, il 6,5% degli enti locali l’ha ridotta.
 
In media, si legge nel rapporto Ifel, l’incremento dell’aliquota è pari a 0,44 punti, che significa un incremento del 10,9% rispetto all’imposta base.
 
Gli aumenti maggiori sono stati registrati nelle città del centro e nord Italia. Al sud, invece, l’incremento medio dell’aliquota è stato mitigato dalle diminuzioni approvate nel 9% dei Comuni.
 
Altri immobili
Metà dei Comuni ha innalzato l’aliquota sugli immobili diversi dall’abitazione principale, cioè seconde case ed edifici a destinazione diversa da quella residenziale. Partendo da questo totale, nel 18,5% dei casi, l’aumento si è limitato ad un punto. Il 20% dei Comuni ha aumentato l’aliquota di due punti, mentre solo nel 12% dei casi l’incremento si è attestato tra i due e i tre punti.
 
Rispetto all’aliquota base, l’aumento medio registrato si colloca al 22,8%. Analogamente a quanto accade per le abitazioni principali, gli incrementi maggiori si registrano al centro nord, giungendo all’aliquota massima del 10,6 nelle grandi città.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa