Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
RISTRUTTURAZIONE Sottotetto trasformato in abitazione, quali bonus spettano in condominio
NORMATIVA

Imu, nessuno sconto per fondazioni bancarie e edifici rurali

di Paola Mammarella

Accatastamento prorogato al 31 maggio 2013 solo per le aree terremotate, ok del Senato al ddl enti locali

Vedi Aggiornamento del 28/12/2012
Commenti 8668
06/12/2012 – Definitiva l’esclusione delle fondazioni bancarie dalle esenzioni Imu previste per gli enti no profit. È stato approvato dal Senato il ddl enti locali, che contiene anche la proroga per l’accatastamento degli edifici rurali situati in Emilia Romagna nelle aree interessate dal sisma del maggio scorso. Le misure passano ora all’esame della Camera.
 
IMU
Le fondazioni bancarie, che sono classificate come enti senza scopo di lucro, pagheranno l’imposta sugli immobili senza beneficiare delle esenzioni parziali previste per la Chiesa e gli altri enti no profit.
 
Nel caso delle fondazioni bancarie non si potrà quindi fare distinzione tra parte di edificio destinata all’attività commerciale e parte riservata allo svolgimento di attività no profit.
 
Il ddl enti locali precisa però che in tutti gli altri casi si dovrà fare riferimento al regolamento del Ministero dell’Economia, che ha chiarito come applicare l’Imu agli immobili misti.
 
In base alregolamento ministeriale, sono esenti le aree destinate ad attività assistenziali, didattiche, ricettive, culturali o ricreative per le quali si paga una retta simbolica.
Il rapporto proporzionale tra le aree dell’edificio è determinato in base allo spazio e al numero dei soggetti nei confronti dei quali vengono svolte le attività con modalità commerciali o non commerciali.
Se l'utilizzazione mista è effettuata limitatamente a specifici periodi dell'anno, la proporzione è determinata sui giorni in cui si svolge un determinato tipo di attività.
Le percentuali ottenute si applicano alla rendita catastale dell'immobile in modo da calcolare la base imponibile da utilizzare per la determinazione dell'Imu (Leggi Tutto).
 
Il testo prevede inoltre che entro febbraio 2013 sia verificato il gettito generale derivante dall’Imu. In base ai dati raccolti potranno essere regolati i rapporti finanziari tra Stato e Comuni e sarà decisa la dotazione del fondo sperimentale di riequilibrio dei trasferimenti erariali.
 
EDIFICI RURALI
Per i fabbricati rurali che si trovano nelle zone dell’Emilia Romagna colpite dal terremoto, il termine per l’accatastamento, previsto dalla Manovra Salva Italia e funzionale al pagamento dell’Imu, è prorogato al 31 maggio 2013.
 
Per tutti gli altri edifici rurali, invece, il termine per la dichiarazione al Catasto edilizio urbano è scaduto il 30 novembre. Le richieste di proroga (leggi tutto) potrebbero quindi trovare spazio in proposte di emendamento ad altri disegni di legge.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui