Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Pannelli innovativi per l’edilizia con prodotti di scarto, il progetto di Enea
TECNOLOGIE Pannelli innovativi per l’edilizia con prodotti di scarto, il progetto di Enea
SICUREZZA

Veneto, un accordo per la sicurezza sismica degli edifici

di Giovanni Carbone

L'obiettivo è realizzare una banca dati regionale di microzonazione

Vedi Aggiornamento del 03/04/2013
Commenti 3612
06/12/2012 - Favorire gli interventi di prevenzione, miglioramento e adeguamento antisismico degli edifici ad uso produttivo: questo è l’obiettivo condiviso tra la Regione Veneto, Confindustria, ANCE e Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto che, a breve, sottoscriveranno un protocollo d’intesa per la promozione di azioni coordinate, a tutela della sicurezza dei cittadini.
 
“I recenti eventi sismici che hanno interessato prevalentemente l’Emilia-Romagna, senza risparmiare il Veneto – sottolinea l’assessore ai lavori pubblici, Massimo Giorgetti – hanno causato la perdita di vite umane e ingenti danni al patrimonio edilizio pubblico e privato. A essere colpiti pesantemente sono stati anche i manufatti destinati alle attività produttive, causando gravi lutti, enormi danni materiali ed economici. Un ambito particolarmente sensibile, dunque, che va salvaguardato con azioni di tipo preventivo e con costanti verifiche statiche degli edifici, come previsto dalla normativa di settore. Ma è importante che l’azione preventiva sia considerata dalle parti economiche e sociali non come una prescrizione, ma come convergenza di intenti con l’obiettivo di rendere più sicuro il territorio con investimenti mirati”.
 
Il tavolo di lavoro comune da avviare prevederà monitoraggi e verifiche gratuite di stabilità strutturale degli edifici produttivi, finalizzati alla costituzione di una banca dati regionale di microzonazione e alla ricerca nel campo dei materiali e delle tecnologie costruttive antisismiche.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui