Carrello 0
FINANZIAMENTI

Emilia, 31 milioni per green economy ed efficienza energetica

di Giovanni Carbone
Commenti 5153

Da marzo 2013 sarà attivo il Fondo Energia con 24 milioni per le imprese locali

Vedi Aggiornamento del 11/12/2013
Commenti 5153
25/01/2013 - Con una serie di stanziamenti per un totale di oltre 31 milioni di euro, in Emilia-Romagna si prospetta un quadro di finanziamenti per il sostegno allo sviluppo delle politiche energetiche. A beneficiare delle risorse saranno le imprese e gli enti locali per investimenti nei settori dell’efficienza energetica e dello sviluppo delle fonti rinnovabili
 
Gli aiuti derivano in gran parte (quasi 24 milioni) dal “Fondo Energia”, un fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata finalizzato al finanziamento della green economy, operativo da marzo 2013.
 
In dettaglio, il 40% delle risorse previste dal “Fondo energia” sarà pubblico, il restante 60% del finanziamento sarà disposto dagli istituti di credito. Saranno concessi finanziamenti agevolati, da 75 mila a 300 mila euro per progetto, al tasso del 3,25%, per un massimo di 4 anni.

Fino ad esaurimento, potranno accedere al fondo le piccole e medie imprese industriali ed artigianali in base alla classificazione Ateco 2007, localizzate in Emilia-Romagna.
 
“Vogliamo che le imprese – ha sottolineato l’assessore regionale alle attività produttive Gian Carlo Muzzarelli – possano investire nel risparmio energetico e nelle energie rinnovabili”. “Il fondo energia – ha proseguito Muzzarelli – si inserisce nella politica d’intervento della Regione Emilia-Romagna verso le Pmi del territorio in tema di green economy, uno dei settori con i più ampi margini di sviluppo e crescita per il prossimo futuro”.

Sono in arrivo ulteriori 845 mila euro per i Comuni che hanno aderito al “Patto dei Sindaci” per la redazione dei Piani d’azione locali per l’energia sostenibile (Paes) ed altri 6,6 milioni di contributi per 24 enti locali impegnati nella realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili ed interventi di miglioramento volto al contenimento dei consumi.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa