Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
NORMATIVA

Durc, irrilevanti le irregolarità dei soci in una società di capitali

di Paola Mammarella

Ministero del Lavoro: la posizione contributiva personale va verificata solo nelle società di persone

Vedi Aggiornamento del 10/07/2013
Commenti 5729
28/01/2013 – Le irregolarità contributive riscontrate a carico dei soci di una società di capitali non pregiudicano il rilascio del Durc.
 
Si è espresso in questi termini il Ministero del Lavoro, che ha risposto ad un interpello avanzato dall’Ordine dei Consulenti del lavoro.
 
A detta del Ministero, non sono necessarie le verifiche sulla posizione contributiva dei soci e sulle loro eventuali pregresse irregolarità.
 
Per il rilascio del Durc, i controlli sulla regolarità contributiva vanno quindi effettuati solo sulla contribuzione dovuta dai datori di lavoro per i lavoratori con rapporto di lavoro subordinato e dai committenti che occupano lavoratori con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto.
 
Il Ministero del Lavoro ha spiegato infatti che le società di capitali si configurano come persone giuridiche con autonomia patrimoniale. Ciò significa che c’è una separazione completa tra il capitale sociale e il patrimonio personale dei soci.
 
Dal momento che le società rispondono delle obbligazioni sociali nei limiti del proprio patrimonio, queste non possono neanche essere chiamate a rispondere delle irregolarità contributive commesse dai soci.
 
La posizione contributiva deve invece essere verificata quando la richiesta del Durc è effettuata da una società di persone.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui