Carrello 0
AZIENDE

B-Lift High Range di CTE per le operazioni sottoponte

25/02/2013 - In pochi minuti la piattaforma si "converte" per effettuare lavori sottoponte: una nuova opzione studiata per la linea High Range. CTE ha studiato una particolare opzione per le piattaforme autocarrate B-Lift High Range che consente di ruotare l'articolazione della cesta in maniera "automatica", mediante una ralla comandata da motore idraulico, per poter configurare la macchina per i cosiddetti lavori sotto-ponte.

Per eseguire questa operazione è necessario posizionare la piattaforma con jib verticale, attivare la funzione di reversibilità della navicella (mediante appunto rotazione idraulica) e quindi con tempi assolutamente ridotti è possibile avere la macchina pronta per il lavoro sotto-ponte. Inoltre, in questa configurazione la macchina prevede una curva di lavoro specifica per il controllo.

In forte legame con questo tema, CTE ha partecipato nei giorni scorsi alla fiera Viatec. La fiera, che si tiene ogni due anni alternativamente tra Bolzano e Innsbruck a segnare il tratto distintivo dell’asse del Brennero, è una rassegna di nicchia di altissimo livello: presenta tutto ciò che fa riferimento alla costruzione e alla manutenzione di strade, ponti e gallerie in zone climatiche particolarmente ostili.

CTE è presente presso l’area espositiva IPAF B09/18 settore AB dove istruttori dei centri di formazione IPAF eseguirano dimostrazioni pratiche di utilizzo sicuro di mezzi di sollevamento aereo e di recupero d’emergenza in quota. Per maggiori informazioni sulla gamma B-Lift High Range di CTE clicca qui:  www.ctelift.com/it/categoria/B-Lift-High-Range_19.aspx
 

CTE su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati