Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus in condominio e lavori gestiti da una Esco, come funziona la detrazione
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus in condominio e lavori gestiti da una Esco, come funziona la detrazione
NORMATIVA

Fotovoltaico, no agli impianti vicino alle riserve naturali

di Paola Mammarella

CdS: è irrilevante se il progetto prevede l’inserimento nel contesto esistente e se la zona è incolta

Vedi Aggiornamento del 02/10/2013
Commenti 3615
04/02/2013 – Non è possibile la realizzazione di un impianto fotovoltaico nella fascia di protezione esterna di una riserva naturale. Lo ha affermato il Consiglio di Stato con la sentenza 176/2013 del 15 gennaio scorso.
 
Nel caso preso in esame dal CdS, una società aveva fatto ricorso al Tar perché il Comune aveva negato l’ammissibilità dell’intervento.
 
A detta della società, l’impianto avrebbe garantito il perseguimento di interessi economici, oltre che pubblici, senza compromettere la salvaguardia dell'ambiente. Secondo la società, infatti, anche se la zona in cui doveva essere realizzato l’impianto si trovava all’interno della fascia di protezione della riserva, bisognava considerare che l’area era fortemente antropizzata e che l’impianto sarebbe sorto in un terreno allo stato incolto. Allo stesso tempo, gli aspetti progettuali erano stati curati in modo tale da garantire l’inserimento nel contesto esistente.
 
Sulla base di questi motivi, la società aveva fatto richiesta di risarcimento dei danni sia per il mancato guadagno che per perdita degli incentivi cui aveva diritto.
 
Dopo aver analizzato la situazione, il Tar aveva respinto il ricorso ritenendo che la realizzazione dell’impianto avrebbe procurato dei danni all’ambiente.
 
La posizione del Tribunale Amministrativo è stata confermata dal Consiglio di Stato secondo il quale la promozione delle fonti energetiche rinnovabili e la concreta influenza dell’impianto sull’ambiente circostante era irrilevante rispetto alla protezione ambientale.
A detta del CdS, infatti, il fatto che la zona fosse classificata come riserva naturale significava che era stata già effettuata la valutazione circa la preminenza dell’interesse alla salvaguardia dell’ambiente rispetto ad altri interessi.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui