Carrello 0
NORMATIVA

Mercato immobiliare in calo, giù i prezzi delle case a fine 2012

di Paola Mammarella
Commenti 5425

Omi, Tecnoborsa e Banca d’Italia: più abitazioni in vendita forse per le maggiori imposte sulla proprietà

Vedi Aggiornamento del 30/09/2013
Commenti 5425
28/02/2013 – Continua il calo del mercato immobiliare italiano. Lo rivela il sondaggio sulle compravendite di abitazioni, realizzato da Banca d’Italia, Tecnoborsa e Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate sull’ultimo trimestre del 2012.
 
Secondo i dati raccolti, a fronte di una diminuzione dei prezzi delle case è stato registrato un aumento delle abitazioni messe in vendita. A questa tendenza ha contribuito probabilmente, si legge nel documento del sondaggio, l’inasprimento dell’imposta sulla proprietà.
 
Secondo quanto emerge dall’indagine effettuata, basata sulla situazione riscontrata dalle agenzie immobiliari, i prezzi delle abitazioni hanno subito un calo nel 79,3% dei casi. Al contrario, nel precedente trimestre la diminuzione dei prezzi è stata avvertita dal 74,8% degli operatori.
 
In generale, i prezzi sono diminuiti in tutto il Paese, ma hanno tenuto nel Nord Est.
 
Il tempo medio impiegato per le trattative di vendita sale inoltre a 8,5 mesi, mentre lo sconto medio ottenuto dall’acquirente sul prezzo iniziale dell’immobile raggiunge il 16%.
 
Lo stallo riguarda anche gli affitti, che nel 58,1% dei casi hanno fatto registrare una diminuzione dei canoni di locazione.
 
In definitiva, dopo il parziale recupero del periodo tra luglio e settembre torna a peggiorare l’attesa sull’andamento del mercato nazionale.
 
Il pessimismo sulle tendenze a breve del mercato nazionale è più accentuato nel Nord Est.
Sull’orizzonte di medio periodo (due anni), invece, per la prima volta dopo il  terzo trimestre del 2010 le attese tornano a segnalare un modesto ottimismo.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa