Carrello 0
AMBIENTE

Puglia, intesa Regione-Ministero per il Piano Paesaggistico

di Rossella Calabrese
Commenti 4413

‘Nel Piano non solo vincoli, ma indirizzi per la trasformazione del territorio’

Vedi Aggiornamento del 20/01/2015
Commenti 4413
04/03/2013 - È stata sottoscritta la scorsa settimana a Roma un’intesa tra la Regione Puglia e il Ministero per i Beni Culturali per la condivisione del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale della Puglia.

Lo ha annunciato l’Assessore regionale alla Qualità del Territorio Angela Barbanente, aggiungendo: “È un traguardo importante, perché siamo la prima regione in Italia ad avere sottoscritto questa intesa globale sul Piano paesaggistico, che apre la strada anche ad altre Regioni”.
 
“Abbiamo sottoscritto con il Ministero - ha evidenziato l’assessore Barbanente - un documento di condivisione dell’intero Piano Paesaggistico. Un Piano che abbiamo approvato in Giunta in forma di proposta, già nel 2010 e che poi ha attraversato questo lungo periodo di condivisione con il Ministero, secondo quanto prevede il Codice dei Beni Culturali e del paesaggio”.
 
“Mi auguro - ha evidenziato l’assessore - che da oggi cambierà molto sul territorio. Questo Piano ha un quadro di conoscenze molto più accurato sui beni culturali, ambientali e sui beni che formano l’insediamento rurale di quanto non facesse il vecchio Piano. Una conoscenza più accurata, quindi, del patrimonio paesaggistico di grandissimo valore della nostra regione”.
 
“Voglio sottolineare, inoltre – ha proseguito Barbanente -, che questo non è un Piano fatto di soli vincoli, ma è fatto anche di una serie di indirizzi per la trasformazione del territorio: il paesaggio è in continua evoluzione, non può essere congelato o museificato. È importante però, indirizzare chiunque operi nel territorio, in veste di progettista, di committente, di agricoltore; tutti devono essere indirizzati verso regole di trasformazione del paesaggio che ne elevino la qualità e la bellezza, piuttosto che essere sempre interventi che compromettano la qualità dei luoghi”.
 
Il Documento di intesa è stato presentato dall’assessore Barbanente, dal Direttore della Sovrintendenza dei Beni Paesaggistici della Puglia Gregorio Angelini e dal Coordinatore scientifico della Carta dei Beni Giulio Volpe.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui