Carrello 0
Wanangkura Stadium: il 'miraggio' progettato da ARM Architecture
ARCHITETTURA

Wanangkura Stadium: il 'miraggio' progettato da ARM Architecture

di Cecilia Di Marzo

Un pattern pixelato che crea uno “scintillante effetto increspato nel piatto paesaggio”

22/03/2013 - Il Wanangkura Stadium è il nuovo centro ricreativo polifunzionale di Port Hedland (Australia) progettato da ARM Architecture. La nuova struttura, inaugurata lo scorso 6 dicembre, sorge su un'area di 4500 mq  con campi da gioco all'aperto e un parco paesaggistico. L'edificio dispone di una hall principale che può ospitare un campo da basket  e netball,  due da pallavolo, calcetto, due da mini basketball e quattro da mini badminton, con posti a sedere fissi e retrattili per 404 persone. La struttura ospita, inoltre, un asilo nido, una palestra aperta 24 su 24, due campi da squash, aree amministrative, bar e sale riunioni.

Il nome Wanangkura, scelto tra centinaia di proposte, nella lingua locale Kariyarra, significa 'vortice', in omaggio al design del centro che l'architetto Sophie Cleland ha paragonato ad un “pattern ciclonico che crea uno scintillante effetto increspato su un paesaggio altrimenti piatto”.
 
Sin dalle prime fasi, il progetto è stato considerato come un “miraggio” nel paesaggio semi-desertico di Port Hedland, luogo dalle condizioni climatiche estreme con stagioni di cicloni e temperature elevatissime durante l'estate. La concretizzazione di questo 'miraggio' è stata una facciata composta da pixel azzurri al cui interno è stato ritagliato l'ingresso che, visto da lontano, pur avendo contorni frastagliati, una immagine ben definita grazie anche all'uso del colore arancione.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati