Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
CAM edilizia, in vigore i nuovi obblighi per progettazione e lavori
PROGETTAZIONE CAM edilizia, in vigore i nuovi obblighi per progettazione e lavori

Eolico, ok alla Via per misurare l’impatto cumulativo

Tar Puglia: se nell’area sono presenti impianti di altre società bisogna valutare gli effetti complessivi

di Paola Mammarella
13/03/2013 - L’installazione di un impianto per la produzione di energia da fonte eolica nella vicinanza di altri impianti può essere sottoposta a Valutazione di impatto ambientale. Lo ha affermato il Tar Puglia con la sentenza 242/2013.
 
Secondo il Tar, quando sull’area in cui si intende realizzare l’impianto si trovano già altri aerogeneratori, nel procedimento di Via, Valutazione di impatto ambientale, si può far rientrare la verifica degli impatti cumulativi.
 
Il Tribunale Amministrativo ha esaminato il ricorso di una società che aveva presentato un progetto per la realizzazione di un impianto eolico. Il Servizio Ecologia della Regione aveva chiesto l’assoggettamento alla procedura di Via.
 
La società si era però opposta facendo notare che, in base agli studi e alla documentazione presentata, si poteva escludere l’impatto negativo dell’impianto e verificare il rispetto delle distanze sia dagli altri impianti che dalle abitazioni.
 
Allo stesso tempo, per la società che aveva presentato il ricorso, l’impianto non avrebbe creato interferenze con la viabilità storica e con le speci animali protette. Trattandosi di aree diverse, non avrebbe inoltre creato un impatto cumulativo.
 
Di parere opposto il Tar Puglia, secondo il quale durante la verifica di assoggettabilità a Via sono consentite valutazioni sulla possibilità di impatti cumulativi ed in termini di co-visibilità di più pale eoliche facenti capo a differenti società proponenti e potenzialmente incidenti sulla stessa area.
 
In sede di valutazione dell’impatto ambientale, ha aggiunto il Tribunale amministrativo, si possono inoltre fare accertamenti sugli effetti su altre opere eventualmente esistenti nell’area interessata.  

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Michele Micciantuono

Mi permetto di osservare, senza entrare nel merito della decisione del TAR, che comunque ha una valenza indiscutibile, osservo solo che qualunque provvedimento preso si riferisce unicamente ad impianti eolici orizzontali le cui pale possono creare problemi di impatto ambientale. Ci sono, però, impianti eolici verticali che sono caratterizzati da un sistema del sotore dalle dimensioni molto più modeste di quelle degli impianti eolici orizzontali in uso. In particolare mi voglio riferire a quegli impianti verticali con ubicazione dei generatori a terra e non già al vertice della torre. Questi impianti, infatti, non hanno bisogno di rotori con notevoli sbilanciamenti dovuti a pale a forma ad eliche, i rotori armonizzano in simbiosi con il palo che sorregge il rotore, tanto da risultare parte del palo stesso, che però è mobile e, cioè ruota. A perere mio si tratta di un vuoto normativo che genera molte difficoltà alle innovazioni, che, pertanto, stentano a decollare; si continua, quindi, a rimanere nelle problematiche obsolete ed antieconimiche.

Sondaggi Edilportale
Energia, edilizia, impianti, progetto: la Renovation Wave è il futuro?
Partecipa
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione