Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

55%, entro il 2 aprile i dati dei lavori che continuano nel 2013

di Paola Mammarella

Segnalare al Fisco le spese sostenute nel 2012 per gli interventi non completati

Vedi Aggiornamento del 10/05/2013
19/03/2013 – C’è tempo fino a martedì 2 aprile per la dichiarazione degli interventi di riqualificazione energetica che, iniziati nel 2012, proseguono per il 2013.
 
Per usufruire della detrazione fiscale del 55% sulle spese sostenute per lavori iniziati ma non ultimati nello stesso periodo di imposta, bisogna inviare una comunicazione all’Agenzia delle Entrate secondo le modalità indicate nel provvedimento 57639/2009, varato ai sensi del DL 185/2008.
 
Il provvedimento indica come deadline il 31 marzo di ogni anno, cioè 90 giorni dalla fine del periodo di imposta. Per quest’anno, però, dato che il 31 marzo cade di domenica e che lunedì primo aprile è un giorno festivo (lunedì dell’angelo), il termine slitta a martedì 2 aprile.
 
Entro il 2 aprile bisogna quindi indicare quali spese sono state sostenute nel 2012. Per i lavori che proseguono, la comunicazione sulle spese affrontate nel 2013 dovrà essere inviata entro il 31 marzo 2014.
 
Come indicato nelle istruzioni allegate al provvedimento del Fisco, la comunicazione va trasmessa esclusivamente per via telematica, direttamente dal contribuente o tramite soggetti incaricati.
 
Per ogni periodo di imposta deve essere inviato un modello distinto, che può essere scaricato dal sito dell’Agenzia delle Entrate o da quello del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
 
La comunicazione non va invece inviata per i lavori iniziati e conclusi nel medesimo periodo d’imposta e per i periodi d’imposta in cui non si sono sostenute spese.
 
In ogni caso, i contribuenti che intendono usufruire della detrazione del 55%, entro novanta giorni dalla fine dei lavori devono inviare all’Enea i documenti attestanti gli interventi eseguiti sull’immobile.
 
Ricordiamo che dopo una serie di proroghe, tra cui l’ultima introdotta dal DL Sviluppo 83/2012, il bonus fiscale del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica scadrà il 30 giugno 2013. I contenuti dei programmi elettorali e della Strategia energetica nazionale recentemente approvata lasciano però qualche spiraglio aperto alla possibilità di nuovi slittamenti.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati