Carrello 0
'A Designer a Day': i designer tra artigianato ed autoproduzione
CONCORSI

'A Designer a Day': i designer tra artigianato ed autoproduzione

di Serena Luciangela Rosato

I giovani under 35 alla ricerca di nuovi equilibri tra città e campagna

18/04/2013 – Durante la Milano Design Week appena conclusa, in zona Tortona un gruppo selezionato di designer - rigorosamente under 35 - ha presentato il proprio lavoro diventando ciascuno protagonista per un giorno dell'area espositiva 'A designer a day'.

Dopo il successo della prima edizione, La Trentina, azienda produttrice di mele, in collaborazione con DesignHUB e POLI.design ha trasformato il famoso detto 'una mela al giorno...' in 'A designer a day' al fine di sostenere e promuovere i giovani designer dando spazio alla loro creatività. Questa nuova edizione ha proposto di affrontare il tema dell'autoproduzione seguendo una vera e propria sensibilità progettuale: la ricerca di nuovi equilibri tra città e campagna e di nuove forme di produzione alimentare; la sperimentazione di nuove tecnologie produttive e l'uso di nuovi materiali nel rispetto della sostenibilità ambientale.

I progetti presentati hanno fornito un’ampia tipologia di prodotti: dai più tradizionali ai meno conosciuti; giovani designer hanno saputo raccontarsi  ed abilmente cimentarsi nel saper fare artigiano, hanno acquisito le tecniche e le capacità manuali e in altri casi hanno  direttamente collaborato con l'artigiano per dare vita a formule inedite di sviluppo e commercializzazione dei prodotti”.

Tra i progetti esposti, il team Progetto Pronto Intervento è riuscito ad incuriosire i visitatori. Nato dalle esigenze di Francesco Pace, Francesco Forcellini e Fabio Mennella, Progetto Pronto Intervento è un servizio che si prefigge l’obiettivo di riqualificare e valorizzare oggetti che crediamo ormai rotti e da buttare. Messe insieme una rete di varie competenze,  si sviluppa una sorta di progettazione partecipata in cui ogni tassello svolge un ruolo fondamentale senza il quale l’intero sistema non potrebbe esistere. Il progetto passa dall’utente ai designer e alla sapienza degli artigiani, per poi ritornare all’utente sotto forma di kit personalizzato creato appositamente per l’oggetto da riparare.

Una menzione speciale è stata attribuita al progetto 'Moments' - Olive oil clock. Olio, vetro e cartone sono i tre elementi che compongono la candela  Moments. Ispirata alle antiche lampade ad olio, la candela è in vetro riciclato, alimentata da olio extravergine d'oliva e con uno stoppino di cartone galleggiante. Oltre che creare una calda atmosfera, misura il tempo: lo stoppino di 12 centimetri permette fino a 10 ore di illuminazione ecologica. In pratica Moments è una collezione di orologi a petrolio, realizzata in collaborazione con Sara Sorribes, un noto artigiano del vetro. Quest'orologio è stato ideato per rinnovare il rapporto del consumatore con l'oggetto, fornendo nuove sensazioni e valore d'acquisto.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati