Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, apre oggi la prima fiera online dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, apre oggi la prima fiera online dell’edilizia
NORMATIVA

Imu, una revisione metterebbe a rischio i conti pubblici

di Paola Mammarella

Ministro Grilli: in caso di ritocchi necessarie misure compensative. Proteste da Confedilizia

Vedi Aggiornamento del 29/08/2013
Commenti 5530
15/04/2013 – L’Imu non può essere rivista perché in caso contrario non sarebbe possibile raggiungere il pareggio di bilancio. Questa, in sintesi, la posizione espressa dal Ministro dell’Economia Vittorio Grilli durante la conferenza stampa volta al termine dell’ultimo Consiglio dei Ministri per l’approvazione del Def, Documento di economia e finanza.
 
Come emerso durante la discussione per l’approvazione del Def, l’Italia dovrebbe prorogare l’attuale regime Imu per avere un bilancio pubblico in pareggio strutturale. In caso contrario il Governo sarebbe costretto ad attuare misure compensative.
 
Nel 2012 l’Imu ha garantito un gettito di quasi 24 miliardi di euro, ma ha anche suscitato diverse polemiche, tanto che in campagna elettorale i diversi schieramenti politici si sono impegnati per la revisione dell’imposta municipale sugli immobili.
 
Una previsione che potrebbe però creare delle difficoltà. Dato che l’attuale Governo è in carica solo per gli affari correnti, il Presidente del Consiglio dimissionario Mario Monti ha spiegato che le previsioni sul Documento di economia e finanza si sono basate su un assetto costante e una legislazione invariata.
 
In un simile quadro, l’Italia fino al 2014 rispetterebbe il pareggio di bilancio, ma dal 2015 si esaurirebbero gli effetti dell’Imu sulla prima casa e l'aumento della rendita catastale.
 
Per il Ministro Grilli, però, se l’Imu fosse confermata così com’è adesso si continuerebbe ad avere un bilancio in pareggio.
 
Duri i commenti di Confedilizia, che da tempo chiede la revisione dell’imposta sugli immobili, considerata colpevole di aggravare lo stallo registrato nelle costruzioni. Per il presidente Corrado Sforza Fogliani il mercato immobiliare è allo stremo, ma la risposta del Governo va in una direzione completamente opposta, perché non lascia spazio alla richiesta di revisione dell’ imposta e mette in guardia dal fatto di non prorogare l’Imu sperimentale anche dopo il 2014.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui