Network
Pubblica i tuoi prodotti
LIVE NOW
oggi alle ore 14:58
Progettazione impiantistica e BIM: i vantaggi dei software LG
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la quinta giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la quinta giornata della fiera virtuale dell’edilizia
AZIENDE

PERI presenta nuove tecnologie e applicazioni per le impalcature di servizio

Commenti 3342
07/06/2013 - PERI presenta diverse soluzioni e applicazioni per le impalcature di servizio, dando particolare attenzione al montaggio e smontaggio in condizioni di sicurezza sempre maggiori e in tempi sempre più brevi, oltre ai sistemi di accesso per differenti esigenze. Sono stati presentati nuovi componenti di sistema per l'impiego nell'industria e anche per la copertura di protezione LGS.

Novità: Il carrello UFS 20 PERI UP
Un nuovo carrello UFS 20 servirà a realizzare impalcature sospese scorrevoli su travi in acciaio. È studiato per impalcature sospese che, per esempio, vengono montate sull’intradosso delle piattaforme petrolifere o dei ponti su profili in acciaio. Il carrello è adatto per profili in acciaio con larghezza delle ali da 200 a 320 mm e con spessore fino a circa 40 mm. I rulli poggiano su supporti articolati che consentono il collegamento anche a travi inclinate fino a circa 15°.

Le distanze dell’impalcatura previste dal sistema restano invariate con l’uso del carrello UFS 20, nonostante le distanze variabili tra le travi in acciaio. La posizione del montante verticale dell’impalcatura rispetto all'asse della trave può spostarsi continuamente fino ad un massimo di 125 mm, mentre le misure dell’impalcatura posso variare con un passo di 25 cm.

Maggiore sicurezza e protezione con la copertura temporanea LGS
Il sistema di travi reticolari LGS – integrato con nuovi componenti di sistema – si è imposto come copertura temporanea leggera. Per la copertura della struttura reticolare con teloni impermeabili, PERI ha ora messo a punto una soluzione molto più rapida. Inoltre le nuove mensole di servizio consentono di lavorare sulla copertura in modo più sicuro.

Da subito la copertura della struttura reticolare con teloni impermeabili è risultata sensibilmente più semplice e rapida, in quanto guide ottimizzate e nuove giunzioni riducono l’attrito e il conseguente dispendio di energia. Un nuovo elemento di gronda consente inoltre di poter semplicemente tendere e fissare i teli anche nelle zone di appoggio della copertura di protezione. Un’altra novità è costituita dal fatto che, mediante un dispositivo scorrevole, i teli di copertura in rotoli possono essere applicati uniformemente su tutta la larghezza della copertura. Questa nuova soluzione per l’applicazione dei teloni semplifica anche il trasporto degli stessi con i relativi listelli di guida.

Inoltre PERI ha messo a punto nuovi componenti di sistema che permettono l'accesso in sicurezza alla copertura di protezione. Infatti, per sganciare i vari moduli della copertura dalla gru o irrigidirli con correnti e diagonali, è assolutamente necessario accedere alla copertura.

Le nuove mensole, con un interasse di 3,00 m, vengono fissate alle travi reticolari LGS: con le collaudate tavole di calpestio in acciaio UDI e i parapetti standard, formano passerelle di servizio sicure posizionate lungo le travi reticolari. Pertanto, nei lavori sotto tetto non è più necessario indossare i dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall’alto. La fase di pre-montaggio delle mensole si effettua senza utensili, a terra e unitamente ai singoli moduli di cui è composta la copertura. Successivamente i singoli moduli completi vengono sollevati e portati in posizione con la gru. L'accesso alle aree di lavoro è possibile attraverso l’impalcatura di sostegno e di appoggio. 

Si monta velocemente – è la nuova trave reticolare ULS Flex
La trave reticolare componibile ULS Flex in acciaio, composta da singoli moduli di peso contenuto, è concepita soprattutto per quei casi in cui la notevole lunghezza delle travi reticolari in un unico pezzo ne impedivano l’installazione. La trave è composta da cinque singoli moduli leggeri, con lunghezza massima di 1,50 m e peso non superiore a 15,4 kg. Il montaggio semplice e veloce, mediante bulloni e
perni con inserti a molla e senza tubi o dispositivi di accoppiamento, rende la nuova trave reticolare praticissima per qualsiasi cantiere.

Date le dimensioni compatte e il peso contenuto dei singoli elementi, i componenti del sistema ULS Flex sono adatti anche per cantieri con spazi di lavoro limitati, aspetto importante per esempio nei lavori di ristrutturazione di edifici esistenti. La maneggevolezza dei componenti consente l’adattamento del sistema con interassi minimi di 25 cm e passaggi a ponte lunghi da 3,00 fino a 9,00 m.

PERI su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui