Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Fondo Kyoto da 200 milioni di euro, pubblicato il bando
FINANZIAMENTI Fondo Kyoto da 200 milioni di euro, pubblicato il bando
AZIENDE

Ripartire ricostruendo l’esistente trova spazio nel 'decreto del fare': la proposta ANDIL

Commenti 2835
25/06/2013 - “Ripartire ricostruendo l’esistente” è stata la proposta che ANDIL ha lanciato venerdì 14 giugno, in occasione dell’Assemblea generale 2013 dell’ANDIL – l’associazione che rappresenta, su scala nazionale ed internazionale, l’intero settore dei laterizi costituito da 125 aziende e circa 5.000 addetti – alla presenza, tra gli altri, dell’ing. Paolo Buzzetti, Presidente di Federcostruzioni e dell’On. Ermete Realacci, Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati.
 
Oggi, tale proposta trova una risposta nel “decreto del fare” che finalmente estende le agevolazioni fiscali anche alla demolizione e ricostruzione, senza il vincolo della sagoma. Una misura che va nella giusta direzione per la messa in sicurezza, l’efficientamento energetico ed una riqualificazione a 360 gradi del patrimonio edilizio esistente.
 
"Molto bene" è la prima reazione dell’arch. Luigi Di Carlantonio, Presidente ANDIL alla notizia dell’estensione alle demolizioni e ricostruzioni del bonus fiscale per le ristrutturazioni. "Lo avevamo detto, appena venerdì in occasione dell’Assemblea ANDIL, che per una reale ‘rigenerazione urbana’ sarebbe stato opportuno che anche la demolizione e ricostruzione beneficiasse della detrazione fiscale, senza l’assurdo vincolo del rispetto della parità di sagoma ed il Consiglio dei Ministri del giorno dopo, a quanto pare, ci ha dato ragione. A questo punto, se è vero che la demolizione e ricostruzione è considerata opera di “ristrutturazione edilizia”, quando è anche finalizzata all’efficientamento energetico, come spesso accade, dovrebbe beneficiare della detrazione fiscale del 65%".
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui