Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Demolire e ricostruire in zona A e nei centri storici, ecco quando si può
NORMATIVA Demolire e ricostruire in zona A e nei centri storici, ecco quando si può
FINANZIAMENTI

Puglia, ripubblicato il bando per il commercio

di Rossella Calabrese

Fondi per i piccoli esercizi dei centri storici. Domande dal 27 giugno al 27 settembre 2013

Vedi Aggiornamento del 19/05/2014
Commenti 6561
25/06/2013 - La Regione Puglia ha ripubblicato il Bando destinato alle piccole e medie imprese attive nel settore del commercio.

Già emanato nel gennaio scorso (leggi tutto), il Bando era stato sospeso a seguito di un attacco hacker ai danni della piattaforma informatica per la presentazione delle domande.
 
A differenza della prima edizione, questa volta la partecipazione non avverrà più con il ‘clic day’ ma la procedura sarà sempre telematica attraverso il portale Sistema Puglia e le domande saranno ammesse secondo un criterio valutativo.

Tra i nuovi criteri che saranno presi in considerazione per attribuire il punteggio ci sono: non aver mai ricevuto contributi, innovazione tecnologica e sicurezza, imprenditoria femminile, tutela dell’ambiente e localizzazione nei centri storici.

Il Bando è stato ripubblicato il 20 giugno 2013 sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e sarà aperto dal 27 giugno al 27 settembre 2013.
 
Beneficiari sono i piccoli commercianti dei centri storici e delle vie cittadine tradizionalmente ricche di negozi, ma anche le edicole, i piccoli ristoranti, le pizzerie, i bar, le associazioni tra commercianti di una stessa via o di una stessa strada, i consorzi costituiti tra imprese di commercio al dettaglio o tra commercianti dei mercati rionali. L’esercizio deve essere già costituito e non più grande di 250 mq.
 
Il bando mette a disposizione 6.579.387 euro provenienti da fondi statali (delibera Cipe) e regionali riservati a imprese commerciali. L’intensità dell’aiuto è pari al 50% delle spese ammissibili per gli esercizi singoli e al 70% per le associazioni e i consorzi.
 
L’obiettivo è permettere ai piccoli commercianti pugliesi di migliorare la propria attività e allo stesso tempo riqualificare e rivitalizzare il sistema distributivo soprattutto nei centri storici e nelle zone urbane a tradizionale vocazione commerciale, compresi i mercati su aree pubbliche.


Un bando analogo, da tre milioni di euro, era stato emanato nel gennaio scorso dalla Regione Liguria (leggi tutto). La risposta è stata travolgente: più di mille domande presentate, per una richiesta di contributi complessiva di 20 milioni di euro. Alla dotazione iniziale sono stati aggiunti 500.000 euro a maggio e 800.000 euro qualche giorno fa, per un totale di 4,3 milioni di euro, destinati a sostenere il tessuto commerciale ligure, 28.500 esercizi per una superficie complessiva di un milione di metri quadri.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui