Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Dal Governo 3 miliardi di euro per ferrovie, autostrade, metrò, scuole

di Rossella Calabrese
Commenti 16395

Nel Decreto Fare anche il Programma ‘6.000 campanili’: 100 milioni di euro per 200 interventi nei Comuni sotto i 5.000 abitanti

Vedi Aggiornamento del 09/01/2014
Commenti 16395
17/06/2013 - Oltre 3 miliardi di euro di investimenti in infrastrutture, con una ricaduta prevista a livello occupazionale di circa 30mila nuovi posti di lavoro (20mila diretti, 10mila indiretti).
 
Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri di sabato scorso, con il Decreto Fare che prevede misure urgenti per il rilancio economico del Paese. 

In materia di infrastrutture il Decreto prevede:
 
Sblocca-cantieri
È istituito presso il Ministero delle Infrastrutture  e dei Trasporti un Fondo di 2.030 milioni di euro per il quadriennio 2013-2017, per consentire la continuità dei cantieri in corso o per l’avvio di nuovi lavori, in particolare:
- il miglioramento della rete ferroviaria (interventi immediatamente cantierabili per 300 milioni di euro);
- il collegamento ferroviario tra il Piemonte e la Valle d’Aosta;
- gli assi autostradali Pedemontana Veneta e Tangenziale Esterna Est di Milano;
- l’Asse di collegamento tra la SS 640 e l’autostrada A19 Agrigento - Caltanissetta.
 
Inoltre, con una delibera del Cipe, saranno finanziati: l’Asse viario Quadrilatero Umbria-Marche; la metro M4 di Milano; il terzo lotto Rho-Monza della Milano-Venezia; la linea 1 della metro di Napoli; l’autostrada Ragusa-Catania; la tratta Cancello-Frasso Telesino della linea AV/AC Napoli-Bari; la tratta Colosseo-Piazza Venezia della metro C di Roma; il Corridoio Tirrenico meridionale A12-Appia e bretella autostradale Cisterna Valmontone.
 
È stato deciso anche lo sviluppo degli investimenti previsti dalla Convenzione vigente per la realizzazione e la gestione delle tratte autostradali A24 e A 25 “Strade dei Parchi”, con una spesa di 78 milioni di euro per il 2013 e 30,7 milioni per il 2014, che verrà restituita dalla Regione e dagli enti locali interessati entro il 31 dicembre 2015. Vedi Mappa
 
Scende da 500 a 200 milioni di euro il valore delle infrastrutture oltre il quale il titolare di un contratto di partenariato pubblico-privato che non preveda contributi pubblici a fondo perduto, può beneficiare di un credito di imposta a valere sull’IRES e IRAP e dell’esenzione dal pagamento del canone di concessione nella misura necessaria al raggiungimento dell’equilibrio del piano economico-finanziario.
 
Edilizia scolastica
Via libera ad un investimento straordinario di edilizia scolastica, finanziato dall’INAIL fino a 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014-2016, nell’ambito degli investimenti immobiliari previsti dal piano di impiego di propri fondi. Il piano verrà adottato sulla base della Programmazione Miur-Regioni-enti locali dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, d’intesa con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con quello delle Infrastrutture e dei Trasporti.
 
Programma “6.000 campanili”
100 milioni di euro per 200 interventi nei Comuni sotto i 5.000 abitanti, per coinvolgere il tessuto delle piccole e medie imprese. Saranno finanziati lavori di adeguamento, ristrutturazione e nuova costruzione di edifici pubblici o realizzazioni o manutenzioni delle reti viarie e salvaguardia del territorio. I Comuni potranno richiedere contributi (tra 500mila e 1 milione di euro) per singoli progetti, con il limite di un solo progetto per Comune. Per il 2014, questi lavori saranno esclusi dal Patto di stabilità.
 

Nel Consiglio dei Ministri di sabato è stato approvato anche il disegno di legge per il contenimento del consumo del suolo ed il riuso del suolo edificato (leggi tutto) e le norme di semplificazione per le ristrutturazioni, la gestione delle terre e rocce da scavo e il Durc (leggi tutto).

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa