Carrello 0
MERCATI

Compravendite immobiliari a -13,8% nel I trimestre 2013

di Rossella Calabrese
Commenti 4196

Dall’Agenzia delle Entrate i dati sul mercato del settore residenziale e non residenziale

Vedi Aggiornamento del 25/11/2013
Commenti 4196
07/06/2013 - Le compravendite immobiliari si sono ridotte del 13,8% nel primo trimestre 2013, un segno meno che, tuttavia, mostra una decelerazione del trend negativo rispetto alla serie dei tassi tendenziali che, nel corso del 2012, avevano mostrato riduzioni sempre più accentuate.
 
Lo rende noto l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nel corso di una conferenza stampa presieduta dal Direttore centrale OMISE, Gianni Guerrieri.
 
Nel settore residenziale sono state compravendute 94.503 abitazioni (in termini di NTN - Numero di Transazioni Normalizzate, cioè calcolate sulla base delle quote di proprietà), con una riduzione degli scambi pari al 14,2% (erano 110.116 nel I trimestre del 2012).
 
Tra le aree geografiche, sempre con riferimento al settore residenziale, il Sud mostra la contrazione più contenuta (-11,4%), mentre il Centro e il Nord perdono rispettivamente il 16,7% e il 14,7% delle transazioni. In queste due aree, infatti, troviamo i Comuni minori con i cali più sostenuti, rispettivamente del 20% e del 16,6%.
 
Tra le grandi città, Milano e Firenze contengono la discesa nella misura del 4% e 5%, seguite da Torino e Palermo, che si attestano intorno a un calo del 10%. La perdita maggiore, invece, registrata rispetto al primo trimestre del 2012, si ha a Bologna con il 12,4% e poi a Roma e Genova, che scendono del 11% circa.
 
Continua anche la contrazione degli scambi nel settore non residenziale, dove con 2.378 NTN il segmento del terziario segna la peggiore flessione del comparto, pari al 9,2%, seguito dal settore commerciale con 5.957 NTN, in calo del 8,7%, e infine dal settore produttivo con 2.147 NTN, ossia in calo del 5,9%.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui