Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Infrastrutture strategiche, in crescita i bandi di progettazione
PROGETTAZIONE Infrastrutture strategiche, in crescita i bandi di progettazione
PROFESSIONE

Trento, contributi per qualificare e innovare le professioni

di Rossella Calabrese

Privilegiati i professionisti under 35. Domande fino al 29 luglio 2013

Vedi Aggiornamento del 17/07/2013
Commenti 5994
21/06/2013 - La Giunta provinciale di Trento concede contributi per la qualificazione e l'innovazione delle professioni.
 
Destinatarie degli incentivi sono le nuove forme aggregate di esercizio di attività e servizi professionali a elevata qualificazione e in grado di operare anche sul mercato internazionale, dando priorità all’iniziativa dei giovani professionisti - fino a 35 anni di età - con possibilità di sostenere anche la formazione.
 
I criteri e le modalità per accedervi sono definiti in uno schema di convenzione fra la Provincia Autonoma di Trento e Trentino Sviluppo S.p.A. approvato ieri in attuazione della legge provinciale sugli “Interventi urgenti per favorire la crescita e la competitività del Trentino”.
 
Potranno beneficiare dei contributi i professionisti, singoli, associati o aggregati che:
- intendano avviare una nuova attività o servizio professionale innovativo oppure riorganizzare e/o ri-programmare in modo innovativo un’attività o un servizio professionale già avviato;
- abbiano sede nel territorio della provincia di Trento;
- non abbiano in corso procedure concorsuali e siano in regola con gli oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi come previsto dalla normativa vigente;
- rispettino le disposizioni vigenti per l’esercizio dell’attività o del servizio professionale;
- siano costituiti in una delle forme previste dalle vigenti disposizioni ovvero si costituiscano entro 6 mesi dalla data di comunicazione di concessione del contributo;
- non accedano ad altri incentivi pubblici per lo stesso progetto.

I professionisti possono appartenere sia alle professioni ordinistiche che a quelle non organizzate in ordini e collegi.

Sono ammessi alla valutazione:
a) progetti per l’avvio di attività e servizi professionali innovativi anche ad elevata qualificazione in grado di operare nel mercato, anche internazionale;
b) progetti riguardanti attività e servizi professionali esistenti, volti a modificarne in forma rilevante e innovativa le modalità organizzative e/o la qualità e la specializzazione.

Le percentuali di contributo, suddivise per aree d’intervento, sono le seguenti:
a) area di intervento generale - area riferita in generale a tutti i progetti: finanziabili nella misura massima del 35% della spesa ritenuta ammissibile;
b) area di intervento giovani professionisti - area riferita ai progetti presentati solo con modalità aggregata costituita da soli giovani professionisti: finanziabili nella misura massima del 50% della spesa ritenuta ammissibile.

All’area di intervento giovani professionisti viene riservata la quota del 50% delle risorse stanziate per questa iniziativa.
 
Le domande di contributo per l’anno 2013 potranno essere presentate fino alle ore 12.00 del 29 luglio 2013; la relativa modulistica sarà pubblicata sul sito internet della Provincia all’indirizzo www.modulistica.provincia.tn.it e sul sito www.trentinosviluppo.it. Le risorse a disposizione ammontano a 250 mila euro.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Architetture e cantieri in Liguria, quali scenari si aprono? Partecipa