Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Fotovoltaico sul tetto del fabbricato adiacente, ok al superbonus
NORMATIVA Fotovoltaico sul tetto del fabbricato adiacente, ok al superbonus
AZIENDE

Il parcheggio Serie C di IdealPark conquista l’America

09/09/2013 - La riposta italiana al problema del posto auto ha affascinato gli Stati Uniti. La troupe televisiva di Extreme Parking, programma del canale Travel Channel dedicato ai parcheggi più particolari esistenti al mondo è volata a Crema per riprendere gli impianti invisibili di Idealpark. Nel cortile del Palazzo Campostella, prestigiosa ristrutturazione di un edificio del XVII secolo, si nascondono gli impianti di parcheggio Serie C installati dall’azienda veronese, dove sono installati 18 posti auto a totale scomparsa.

Il progetto è affascinante sia per l’importanza e la storia degli edifici del nostro Paese che per la tecnologia che si è integrata per risolvere l’annoso problema del posto auto nei centri storici. Il problema del parcheggio oramai affligge grandi città e piccoli comuni ed è sempre più sentito nella realtà odierna. Le strutture, sia pubbliche, sia private, non soddisfano pienamente questa esigenza, e la costruzione di box è sempre più onerosa per gli utenti, oltre a non essere sempre possibile.

Idealpark ha individuato questo problema e si è posta l’obiettivo di offrire alla propria clientela la possibilità di avere posti auto sicuri e comodi, ideando e realizzando soluzioni tecnologiche mirate a soddisfare tutte le esigenze di parcheggio.

La soluzione esiste, coniugare architettura e tecnologia senza intaccare l’estetica è possibile. Come? L’Ing. Giorgio Sandri, ingegnere che si occupa di Ricerca e Sviluppo presso la società leader in Italia del settore parcheggi meccanizzati ed ascensori per auto,  nella puntata spiega come la tecnologia IdealPark ha sfruttato lo spazio in verticale utilizzando il sottosuolo creando posti auto indipendenti su due livelli, lasciando completamente libero il cortile in superficie.

I posti auto ci sono ma non si vedono: il  rivestimento dei tetti degli impianti è stato realizzato in ciottolato seguendo i toni e l’estetica del palazzo. Al di sotto del cortile i 18 posti auto creati rappresentano anche un ottimo antifurto: senza la chiave di comando necessaria per far sollevare la piattaforma e prelevare la vettura è impossibile far sollevare il cappello di copertura.

Questi impianti sono ideali per la ristrutturazione di cortili, androni e giardini e possono essere disposti su 1/2/3 livelli interrati.

Questa tecnologia sta sempre più diffondendosi in Italia. Michele Stevan, amministratore delegato della società spiega che sempre più nei centri storici la serie C si rivela la soluzione ottimale. “Stiamo completando dei progetti con 24 posti auto invisibili in un ex convento a Bologna, 18 posti auto a Lodi in una ristrutturazione e a Verona 16 posti auto in un cortile di un Palazzo storico. La tecnologia serie C è l’unica soluzione che consente di non perdere spazio per corsie di manovra. Infatti per accedere al proprio posto auto si transita sopra i tetti degli impianti adiacenti. Le antiestetiche rampe di accesso ai piani interrati sono eliminate e lasciano spazio ad un giardino o un cortile. Per la conformazione dei centri storici è la soluzione perfetta per ottenere posti auto senza sacrificare spazi in superficie inserendosi perfettamente nell’ambiente circostante”. Qui il video realizzato da Extreme Parking.

IDEALPARK su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui