Carrello 0
UID Architects firma casa 'node' a Fukuyama
CASE & INTERNI

UID Architects firma casa 'node' a Fukuyama

di Valentina Ieva

Un'idea di residenza come parte integrante della foresta

27/09/2013 -  Si chiama ‘node’ la casa progettata dal gruppo giapponese UID Architects a Fukuyama. La scelta del nome è da attribuirsi al fatto che l’area sulla quale la residenza sorge si colloca esattamente nel punto in cui termina il paesaggio naturale e comincia quello antropizzato.

Obiettivo di progetto è quello di creare un  paesaggio interattivo fra ambiente naturale, animali, vegetazione e la vita quotidiana di essere umani, con la realizzazione di una successione lineare di ambienti che dialogano sia con la foresta, a distanza di 25 metri dalla casa, e sia con la strada.

Casa Node è stata concepita alla stregua di una ‘casa per uccelli’ sospesa ad un’altezza intermedia fra la quota del terreno e l’altezza degli alberi della foresta; pareti e superfici in legno costituiscono l’elemento caratterizzante della casa, sia negli esterni che negli interni.

Lo studio UID Architects, fondato da Keisuke Maeda, è noto per interpretare il concetto di residenza come se si trattasse di un ‘nido’ nella foresta, dove gli elementi strutturali si fondono agli elementi appartenenti alla vegetazione circostante.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa