Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, il consorzio può sostituire l'impresa esecutrice

di Paola Mammarella

Authority: i cambiamenti sono variazioni organizzative interne se non incidono sul rapporto con la SA

Vedi Aggiornamento del 21/11/2013
19/09/2013 – Le modifiche in un consorzio stabile con la funzione di mandatario in un raggruppamento temporaneo di imprese (Rti), che non incidono sul rapporto con la Stazione Appaltante, non hanno nessun impatto sulla gara d’appalto. Lo ha spiegato l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici con il parere 7/2013.
 
Secondo l’Authority, se nel consorzio c’è una sostituzione delle imprese che devono eseguire determinati lavori si tratta solo di variazioni organizzative interne che non incidono sullo svolgimento dell’appalto.
 
Il chiarimento è stato sollecitato dall’Ance, Associazione nazionale costruttori edili, che ha chiesto se fosse ammissibile la modifica soggettiva delle ditte esecutrici appartenenti ad un consorzio stabile, partecipante in qualità di mandatario a una Rti.
 
Nel caso preso in esame, un’associazione temporanea di imprese costituitasi come Rti, formata da un consorzio come mandatario e da una società cooperativa a responsabilità come mandante, si era aggiudicata un appalto di lavori. Il consorzio aveva poi chiesto di sostituire una delle imprese esecutrici, indicata al momento dell’offerta, con un’altra impresa socia avente la stessa qualifica.
La Stazione Appaltante aveva però respinto la richiesta perché la compagine doveva essere immodificabile.
 
L’Autorità di Vigilanza ha dato torto alla Stazione Appaltante affermando che il cambiamento è legittimo in quanto non costituisce subappalto, ma rappresenta solo una variazione nell’organizzazione interna.
 
A detta dell’Authority, appurato che la variazione non influisca sulla qualità e lo svolgimento dell’appalto, bisogna considerare che il rapporto che lega le imprese consorziate è uguale a quello tra singoli soci.
 
Ciò significa che le attività svolte dalla consorziata devono essere imputate al consorzio. Dato che il consorzio ha una soggettività autonoma, può quindi designare un’altra esecutrice per motivi sopravvenuti.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati