Carrello 0
FORMAZIONE

Umbria, disciplinata la formazione dei certificatori energetici

di Giovanni Carbone
Commenti 11773

Definito anche lo stardard per installatori FER. Ammessa la FAD ma non il riconoscimento di crediti formativi

Vedi Aggiornamento del 01/10/2014
Commenti 11773
17/10/2013 - La Regione Umbria ha disciplinato il percorso formativo per l’accreditamento dei certificatori energetici degli edifici e degli installatori di impianti a fonti rinnovabili.
 
È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regionale la Delibera 1002/2013 che disciplina i percorsi formativi:

- del certificatore energetico definito ai sensi dei commi 4 e 5 dell’articolo 2 del Dpr 75/2013, il regolamento nazionale sull’accreditamento dei tecnici abilitati alla certificazione energetica degli edifici;

- dell’installatore e manutentore degli impianti a fonti energetiche rinnovabili (FER), in conformità alle previsioni del Dlgs 28/2011 in materia di energia.
 
CERTIFICATORI ENERGETICI
I tecnici che vorranno abilitarsi alla certificazione energetica degli edifici in Umbria dovranno seguire un corso della durata minima di 64 ore al netto di stage/work experience e superare un esame finale. Il corso, articolato in 8 moduli, non riconosce crediti formativi ma ammette il ricorso alla FAD nella misura massima del 30% della durata.
 
Come prescritto dal Dpr 75/2013, la frequenza del corso è obbligatoria per tutti i tecnici non abilitati alla progettazione di edifici ed impianti e per quelli in possesso di lauree diverse da ingegneria, architettura, agraria e scienze forestali o diplomi tecnici diversi da quello di perito industriale, geometra e perito agrario (leggi tutto).
 
INSTALLATORI FER
Con la Delibera 1002/2013 la Regione Umbria ha definito anche lo standard di percorso formativo degli installatori e manutentori di impianti a fonti rinnovabili, in conformità alle Linee guida approvate dalla Conferenza delle Regioni nel gennaio scorso (leggi tutto).
 
Per gli installatori FER è previsto un corso della durata minima di 16 ore al netto di stage/work experience e un aggiornamento triennale obbligatorio, come stabilito dall’articolo 15, comma 1 del Dlgs 28/2011 in materia di energie rinnovabili.
 
Il percorso formativo è diviso in due parti della durata di 8 ore, una teorica ed una pratica (esercitazione sulle tecnologie FER). Anche questo corso non ammette il riconoscimento di crediti formativi, ma ammette il ricorso alla FAD nella misura massima del 100% della durata della parte teorica.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa