Carrello 0
AZIENDE

ANDIL alla Quinta Conferenza nazionale per l’efficienza energetica

22/11/2013 - ANDIL parteciperà all’interno della Quinta Conferenza nazionale per l’efficienza energetica che si terrà a Roma il 27 e 28 novembre.  La conferenza sarà scandita in varie sessioni che riguarderanno i servizi avanzati all’efficienza energetica, gli usi efficienti dell’energia elettrica nel settore civile e dei trasporti e le opportunità offerte dall’efficienza energetica per rafforzare la competitività dell’industria manifatturiera energivora del nostro Paese.

Obiettivo degli Amici della Terra è rendere ambientalmente sostenibili produzioni critiche a partire da nuovi investimenti in efficienza energetica ed è proprio per questo che ANDIL ha deciso di aderire all’iniziativa, condivisa, tra gli altri, da Confindustria, Assocarta, Confindustria Ceramica, Federacciai, Federchimica.

Giovanni D’Anna, responsabile Area Tecnica, Energia e Ambiente dell’Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi, interverrà con una relazione sull’efficienza energetica del laterizio mercoledì 27 novembre all’interno della tavola rotonda sul futuro dell’industria italiana, in particolare sul tema delle tecnologie e dei servizi avanzati, che si terrà dalle 14:30 alle 18:30 presso il Centro Congressi di Palazzo Rospigliosi (via XXIV Maggio, 43, Roma). 

Approfondimento sull’intervento
La richiesta di sempre migliori prestazioni energetiche ha portato, in questi anni, progettisti ed imprese a sviluppare ed applicare soluzioni progettuali di altissimo livello. Tuttavia la mancanza di strumenti volti a comprendere in dettaglio i benefici delle diverse soluzioni ha favorito l’introduzione di soluzioni a bassissima trasmittanza, indipendentemente dai costi delle soluzioni stesse e dei relativi effetti “collaterali”: tali soluzioni si caratterizzano per costi di investimenti più elevati in fase di costruzione, non compensati dalla riduzione dei costi energetici di gestione e possono creare, in estate, condizioni di discomfort termoigrometrico. A questo approccio ha tentato di porre rimedio la direttiva EPBD recast che, ponendo al centro la necessità di effettuare le scelte tenendo conto sia dei costi che dei benefici, vuole indirizzare progettisti e imprese a scegliere soluzioni più equilibrate. 

Per dare evidenza del ruolo che assume il laterizio, espressione del “costruire italiano”, nel contenimento dei consumi energetici, senza trascurare gli aspetti della sicurezza strutturale, della sostenibilità ambientale e del comfort abitativo, ANDIL ha sviluppato il progetto della “casa NZEB in laterizio, antisismica, sostenibile e confortevole”, ovvero un edificio a consumo energetico nullo sia in inverno che in estate, aspetto particolarmente significativo per il nostro clima. 

Per ridurre significativamente e ‘realmente’ i consumi in edilizia è, infatti, fondamentale contenere quelli estivi, finora sottostimati. La spinta all’isolamento eccessivo sul modello dei Paesi del nord Europa comporta, infatti, nel contesto mediterraneo condizioni di insalubrità e di disagio e un discomfort termico, che l’utente, troppo spesso, contrasta con l’ausilio di energivori impianti di climatizzazione.

Per sapere di più sulla “casa NZEB in laterizio, antisismica e confortevole” andare sul sito ANDIL:
http://www.laterizio.it/images/editoria/pubblicazioni/sostenibile/pdf/Casa_NZEB_in_laterizio.pdf
 
L’ingresso è libero previa registrazione: http://www.amicidellaterra.it/adt/QuintaConferenzaEfficienza/
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati