Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, ecco il modulo unico CILAS
NORMATIVA Superbonus 110%, ecco il modulo unico CILAS
AZIENDE

Convegno “Seismic Academy”: innovazione e professionalità per una maggiore sicurezza nelle zone a rischio sismico

Commenti 1909
14/11/2013 - Si è tenuto l’8 novembre scorso a Bologna, presso lo Sheraton Hotel, il Convegno “Seismic Academy”, il primo appuntamento nazionale organizzato da Hilti, nel quale sono stati trattati numerosi e rilevanti temi legati alla vulnerabilità e al rischio sismico in Italia, alla progettazione di strutture adeguate nelle aree a rischio, al terremoto in Emilia e all’importanza della messa in sicurezza degli edifici prefabbricati.
 
Dedicato alle aziende del settore edile e agli studi di ingegneria e architettura provenienti da tutto il territorio nazionale, il Convegno ha ottenuto un altissimo riscontro di pubblico proprio per le tematiche di estrema attualità affrontate durante l’evento. Relatori internazionali provenienti dai migliori atenei italiani e stranieri ed ingegneri esperti nel settore dell’antisismico, hanno sottolineato l’importanza della progettazione di strutture antisismiche adeguate per una maggiore sicurezza nelle aree a rischio.
 
Dopo il benvenuto agli ospiti ed una breve presentazione dell’azienda da parte del Presidente Amministratore Delegato di Hilti Italia Spa, l’Ingegner Joaquim Sardà, il Convegno si è aperto con l’intervento del Professor Marco Savoia dell’Università di Bologna, che ha approfondito il tema del rischio sismico in Italia con particolare attenzione alla vulnerabilità delle strutture esistenti. Sono stati presentati studi e ricerche condotte sul campo in Italia in seguito analizzate anche dal Dottor Roberto Nascimbene, ricercatore della Fondazione Eucentre dell’Università di Pavia, con particolare riferimento al sisma in Emilia.
 
Per rispondere alle esigenze di una maggiore sicurezza, il Professor Mazzotti dell’Ateneo di Bologna, ha illustrato esempi di messa in sicurezza di edifici prefabbricati, supportati successivamente dall’intervento di alcuni Senior Manager di Hilti, che grazie al know how e alla costante ricerca di soluzioni innovative nel settore da parte della multinazionale, hanno discusso le nuove Linee Guida Europee per la progettazione antisismica degli ancoranti e i nuovi prodotti Hilti realizzati a seguito di tali normative.

Grande attenzione della platea all’intervento della professoressa Tara Hutchinson, dell’Università di San Diego, che ha illustrato i primi risultati del Progetto di Ricerca “BNCS” (Building Nonstructural Component Systems) condotto in partnership con Hilti sull’importanza degli elementi non strutturali, culminato in un test, unico nel suo genere, in cui un edificio di cinque piani è stato sottoposto ad un terremoto simulato.
 
Hanno chiuso il Convegno accademici e studiosi quali il Professor Grimaz dell’Università di Udine, l’Ingegner Corbo dello Studio Professionale AFC e l’Ingegner Bossi dello Studio Bossi entrambi di Milano, che hanno ampliato la discussione su una corretta progettazione impiantistica antincendio.
 

Hilti Italia S.p.A. su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui