Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
AZIENDE

I pali sospesi ad elica Georound® di Kappazeta per la Metropolitana Leggera di Cagliari

Commenti 3290
13/11/2013 - KAPPAZETA ha realizzato i micropali di fondazione per la Metropolitana Leggera di Cagliari utilizzando gli speciali pali sospesi ad elica GEOROUND®.

PROBLEMATICA AFFRONTATA
La posa della linea di alimentazione elettrica della metropolitana leggera di Cagliari e in particolare del tratto in rilevato, ha richiesto la realizzazione di fondazioni profonde su pali. Il rilevato in oggetto ha altezza compresa tra i 5 e i 7 metri, con una pendenza media delle scarpate di 30°; nel tratto tra Monserrato e Settimo San Pietro i terreni presentavano caratteristiche meccaniche mediocri e non sufficienti per l’impiego di fondazioni isolate superficiali. Perciò per l’installazione in sicurezza dei pali di sostegno della linea di contatto si è optato per la realizzazione di micropali che trasferissero le azioni in profondità, superando tutto lo spessore del rilevato. 
Vista l’opera in esame il Committente aveva come necessità principale quella di realizzare le nuove fondazioni in modo rapido ed economico, tenuto anche conto della complessità dettata dall’operatività difficoltosa e dalla necessità di operare esclusivamente in orario notturno.

LA TECNOLOGIA USATA
I progettisti si sono orientati verso il sistema di palificazione AKTIV di KAPPAZETA e in particolare ai pali in acciaio strutturale ad alta resistenza S460, dotati di eliche di tipo GEOROUND®. Il palo adatto per i carichi di progetto è risultato dotato di una sola elica di diametro 300mm nell’elemento di punta e successive estensioni lisce atte a trasferire il carico fino alla profondità idonea.

Sono stati necessari 28 pali di lunghezza compresa tra i 5 ed i 7,5 metri sui quali è poi stato realizzato, a cura dell’impresa appaltatrice, un blocco di fondazione in cemento armato in cui sono stati incastrati i pali di sostegno della linea elettrica.
Cautelativamente i tecnici hanno considerato che il rilevato non desse alcun contributo agli effetti della resistenza al ribaltamento e alla reazione verticale e che tutti i carichi fossero assorbiti dai micropali GEOROUND® e trasmesse agli strati di terreno sottostanti di adeguata resistenza.

L’installazione dei pali è avvenuta per rotazione mediante una testa idraulica montata su di un mini-escavatore, controllando in continuo la coppia usata durante l’infissione, che si è spinta fino al raggiungimento della profondità di progetto e/o del valore di coppia corrispondente alla portata richiesta. 
Grazie alla rapidità di accantieramento e di riposizionamento dei mezzi,  l’intervento è stato completato in appena 8 giorni, lavorando quasi esclusivamente durante le ore notturne, senza alcun materiale di risulta né l’utilizzo di acqua e fanghi di perforazione.

A collaudo dell’opera, sono state eseguite n. 2 prove di carico assiale come previsto dalla normativa vigente, utilizzando un’apposita struttura di contrasto, anch’essa impostata su pali GEOROUND® , successivamente rimossi.
 

KAPPAZETA su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa